Giornata mondiale della salute: con la vita o con i profitti?

“Oggi appuntamento internazionale, che vedrà iniziative fino al 10 aprile, quando saremo in piazza anche a Firenze”
Immagine da noprofitonpandemic.eu/it/

Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune

“Il 7 aprile è un appuntamento ormai fisso: la Giornata mondiale della salute è da anni occasione di mobilitazioni europee a difesa della sanità pubblica.

Tante sono state le denunce del recente passato con cui si può spiegare la gravità delle conseguenze con cui la pandemia Covid-19 ha devastato i nostri territori e le nostre società. Il fallimento delle multinazionali sui vaccini, assolutamente incapace di scalfire i profitti iniqui delle aziende, ci ricorda la centralità della dimensione pubblica per prendersi cura delle nostre vite.

Sentiamo di sottoscrivere la proposta del Partito della Rifondazione Comunista per un Polo Pubblico per i Farmaci in Europa e nel mondo, oltre a ricordare la campagna “Right2cure” (https://noprofitonpandemic.eu/it/). Leggi tutto “Giornata mondiale della salute: con la vita o con i profitti?”

Il ddl Zan venga discusso e votato il prima possibile dal Senato

“Depositata una risoluzione per chiedere al Parlamento di concludere urgentemente l’iter della proposta di legge già approvata dalla Camera”
Foto da pixabay.com

Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune

“A giugno dello scorso anno il Consiglio comunale di Firenze ha bocciato una proposta della Lega “contro le proposte di legge penali di contrasto alla cosiddetta omotransfobia”.

L’episodio ci sembra giustificare da solo l’importanza della risoluzione appena depositata a sostegno della cosiddetta legge Zan, già approvata alla Camera il 4 novembre 2020 e bloccata al Senato, a cui il testo è stato assegnato il giorno successivo, senza che si sia iniziata la sua lettura.

La Regione Toscana porta avanti da tempo un impegno, sostenuto e rafforzato dalle sinistre di opposizione, per la prevenzione e il contrasto delle discriminazioni determinate dall’orientamento sessuale e dall’identità di genere.  Leggi tutto “Il ddl Zan venga discusso e votato il prima possibile dal Senato”

Lo stupro non si assolve

“Appuntamento davanti al Palazzo di Giustizia, domani alle 9,30, lanciato da “Non Una di Meno”, per una vicenda che evidenzia l’importanza di denunciare la violenza di genere nelle nostre società”

Potrebbe essere un'immagine raffigurante una o più persone e il seguente testo "7 APRILE ALLE 9:30 NONUNDIMENOFIRENZE #lostuprononsiassolve AL TRIBUNALE DI FIRENZE PER MARTINA ROSSI E PER TUTTE"


 Antonella Bundu e Dmitrij Palagi – Sinistra Progetto Comune

“Domani, mercoledì 7 aprile, “Non Una di Meno” sarà davanti al Palazzo di Giustizia per chiedere di ricordare che “Lo stupro non si assolve”.

Si terrà una nuova seduta della Corte di Appello per la vicenda di Martina Rossi, dopo che la Corte di Cassazione ha giudicato inaccettabile la sentenza precedente.

Il 3 agosto 2011 la donna è morta e, tra le cause plausibili, c’è quella di fuga da un’aggressione sessuale. Questa ipotesi però è scomparsa nell’ultimo passaggio nei tribunali, che poi è stato annullato, riportando la vicenda in aula. Leggi tutto “Lo stupro non si assolve”

Costa San Giorgio: alla Giunta non piacciono le domande?

“Confermiamo il nostro supporto al percorso di partecipazione che sta portando avanti la realtà di IDRA, insieme alla cittadinanza attiva dell’Oltrarno. Quartiere 1 e Palazzo Vecchio cambino atteggiamento”


Antonella Bundu e Dmitrij Palagi – Sinistra Progetto Comune
Francesco Torrigiani e Giorgio Ridolfi – SPC Quartiere 1

“Il Presidente del Quartiere 1, nonché Consigliere Regionale di Italia Viva, sembrava aver aperto alle proposte dell’associazione IDRA, che ha raccolto numerose firme della cittadinanza per un futuro dell’Oltrarno all’altezza dei bisogni di chi vive la nostra città.

Poi però tutto si è allineato alle politiche della Giunta comunale, infastidita da chi osa fare domande e dalle (per fortuna) ostinate richieste di accesso agli atti.

Dopo aver rifiutato ogni ipotesi di allungare i tempi per presentare le osservazioni alla variante dell’ex caserma di Costa San Giorgio, ecco ora che ogni documento realizzato dall’associazionismo viene usato contro di loro. Come? Leggi tutto “Costa San Giorgio: alla Giunta non piacciono le domande?”

Strage di Viareggio: oneri inaccettabili per i Rappresentanti

“Inaccettabile che in una Repubblica fondata sul lavoro si punisca chi agisce per l’interesse della collettività, mentre le stragi restano costantemente prive di colpevoli”
Foto dal Presidio del 15 gennaio 2021

Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune

“Sei Rappresentanti per la Sicurezza sul Lavoro sono stati “puniti” per essersi costituiti come parte civile nel processo per la strage di Viareggio.

Nei tribunali si è ribaltato quanto deciso nel 2018 e scelto di non applicare il testo unico sulla sicurezza sul lavoro, con le relative aggravanti. Questo ha portato alla richiesta di 80.000 euro di spese legali richieste a carico di singole persone che hanno agito per il bene comune.

Le 32 vittime di quel 29 giugno 2009 attendono ancora verità e giustizia, mentre in Ferrovie dello Stato i licenziamenti continuano ad arrivare a chi osa impegnarsi pubblicamente per evitare incidenti e disastri.

Il messaggio politico è chiaro: si deve stare in silenzio e accettare quanto accade in società sempre più inique. Leggi tutto “Strage di Viareggio: oneri inaccettabili per i Rappresentanti”