Biblioteche e appalti: tutelare il lavoro

Foto di “Rosarospa” da it.wikipedia.org

Questo l’intervento di Dmitrij Palagi, Sinistra Progetto Comune

“A fine febbraio era arrivata la risposta a una nostra interrogazione rispetto agli appalti delle biblioteche di Firenze. Un servizio essenziale che ancora attende necessarie reinternalizzazioni, che per noi devono avvenire partendo ovviamente dalla tutela di chi è attualmente impiegato.

Due giorni fa abbiamo letto la precisazione dell’Assessore alla Cultura a una lettera aperta della classe lavoratrice interessata. Rimangono però aperte alcune domande, che rivolgeremo lunedì alla Giunta attraverso una domanda di attualità, durante il Consiglio comunale.C’è un piano di massima per la possibile riapertura del 18 di maggio? Si prevede di riattivare anche i servizi che vedono impiegato personale in appalto?

Si conferma che in queste settimane, in nessun caso, sia stato
utilizzato personale volontario relativamente ai servizi bibliotecari?

Come si intende procedere relativamente all’appalto ormai in scadenza e con quale percorso di confronto con le parti sindacali?

Ci sono delle novità in merito alla possibilità di proroghe tecniche e ai tempi della nuova gara in relazione alla scadenza del contratto in essere?”.