Costa San Giorgio e le promesse mancate del Presidente del Q1

“Sostegno all’Associazione IDRA per la raccolta firme in corso. Il Presidente di Italia Viva lo aveva promesso, ma il collegio di presidenza del Quartiere 1 lo ha smentito. Che succede?”
Foto da wikimedia.org

Antonella Bundu e Dmitrij Palagi – Sinistra Progetto Comune
Francesco Torrigiani e Giorgio Ridolfi – SPC Quartiere 1

“Le tensioni tra Italia Viva e Partito Democratico cascano sulla testa della cittadinanza attiva?

Per quale motivo il Presidente del Quartiere 1 – nonché Consigliere regionale – ha promesso sostegno all’Associazione IDRA per il percorso partecipativo che stanno costruendo per l’Oltrarno, per poi far arrivare loro un diniego da parte del Collegio di Presidenza della circoscrizione? 

Stiamo ancora aspettando di avere risposta dal diretto interessato in Consiglio, con un’interpellanza con cui gli abbiamo chiesto a che titolo si sia speso con la cittadinanza attiva, quando l’ha incontrata, e per quale motivo non abbia ancora informato il Consiglio e nemmeno la Commissione Territorio e Ambiente di questo incontro.

Ovviamente ogni momento di confronto diretto e di partecipazione dal basso ci vedrà sempre favorevoli, ma temiamo le prese in giro, che poi allontano le persone dalle istituzioni e dalla politica.

Per questo stiamo sostenendo la raccolta firme promossa da Idra stessa per ottenere dalla Regione Toscana il supporto a un percorso partecipato per l’area dell’Oltrarno che comprende Costa San Giorgio.

Ne servono 400 e sono già arrivati a buon punto (qui più informazioni: http://www.idraonlus.it/2021/02/18/rischio-boboli-patrimonio-dellumanita/).

Nel frattempo al Quartiere 1 è bene che si chiarisca se è il Presidente che non ha più una maggioranza o se cambia idea a seconda di come si sveglia la mattina”.