Quando i dottori siamo noi

La disuguaglianza nuoce gravemente alla città!

I sintomi

La disuguaglianza può influenzare tutti gli aspetti della vita, comprese le emozioni, i comportamenti, le capacità di pensiero e la salute fisica. Nessuna parte del corpo ne è immune. Le persone subiscono la diseguaglianza in modo diverso e i sintomi variano sulla base delle condizioni socioeconomiche di ognuno.

Le conseguenze della disuguaglianza a lungo termine

Può causare gravi problemi di salute, tra cui stress, depressione e insicurezza. Favorisce la dipendenza dal gioco d’azzardo, dagli stupefacenti e dall’alcol. Produce violenza familiare. Secondo recenti studi scientifici la disuguaglianza può essere trasmessa anche alle future generazioni, comportando gravi conseguenze su tutta la popolazione.

La cura

L’unico modo per star meglio è lottare contro la disuguaglianza, solo in questo modo è possibile rafforzare il sistema immunitario della società, contrastare l’isolamento sociale e la scarsa partecipazione civile.

Per prevenire le conseguenze è bene riconoscerne i sintomi: la sopraffazione sull’altro deriva dalla disuguaglianza e può produrre gravi forme di accanimento nei confronti di chi ha gli stessi sintomi.

La linea di prodotti della nostra campagna

Combattere insieme agli altri porta a un rapido miglioramento delle condizioni materiali e immateriali di tutti. La cura solitaria non esiste, dalla disuguaglianza si guarisce collettivamente con soluzioni efficaci in grado di ridurre i dislivelli economici, culturali e sociali tra gli individui.

Le città sono i luoghi principali in cui si sviluppano le contraddizioni della nostra società. Il Comune di Firenze è quello in cui portare avanti una nuova politica, attenta a un azione diretta sulle cause di un diffuso senso di impotenza e isolamento.

Alcune foto dei Punti Salute

I video