Giornata mondiale della salute: con la vita o con i profitti?

“Oggi appuntamento internazionale, che vedrà iniziative fino al 10 aprile, quando saremo in piazza anche a Firenze”
Immagine da noprofitonpandemic.eu/it/

Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune

“Il 7 aprile è un appuntamento ormai fisso: la Giornata mondiale della salute è da anni occasione di mobilitazioni europee a difesa della sanità pubblica.

Tante sono state le denunce del recente passato con cui si può spiegare la gravità delle conseguenze con cui la pandemia Covid-19 ha devastato i nostri territori e le nostre società. Il fallimento delle multinazionali sui vaccini, assolutamente incapace di scalfire i profitti iniqui delle aziende, ci ricorda la centralità della dimensione pubblica per prendersi cura delle nostre vite.

Sentiamo di sottoscrivere la proposta del Partito della Rifondazione Comunista per un Polo Pubblico per i Farmaci in Europa e nel mondo, oltre a ricordare la campagna “Right2cure” (https://noprofitonpandemic.eu/it/).

L’iniziativa “nessun profitto sulla pandemia” vive anche nella nostra città, con gli appuntamenti lanciati dalla Società della cura e quelli a cui partecipano sostanzialmente tutte le forze politiche della nostra coalizione.

Anticipiamo la data di sabato 10 aprile 2021, con l’appuntamento alle 11 in piazza Duomo, di fronte alla Regione Toscana, per chiedere l’accesso universale alle cure, contro la commercializzazione della salute e per la sospensione dei brevetti sui vaccini.

Tante sono le realtà che lo promuovono, a cui aggiungiamo la nostra adesione e il nostro sostegno, oltre alla nostra presenza”.