Il 24 giugno a San Miniato al Monte per Lorenzo Orsetti

“Saremo al fianco della famiglia Orsetti, degli amici e della comunità kurda in occasione del primo anniversario dalla sepoltura del partigiano di Rifredi”

Queste le dichiarazioni di Dmitrij Palagi e Antonella Bundu

“Abbiamo partecipato alla conferenza stampa telematica indetta per oggi, che lanciava l’appuntamento di mercoledì, alle 10 a San Miniato al Monte, in occasione del primo anno dalla sepoltura di Lorenzo Orsetti. Sappiamo che il Consiglio comunale è largamente dalla parte della resistenza kurda, come più volte evidenziato dalle votazioni in aula e come sarà testimoniato con la presenza del Presidente del Consiglio all’appuntamento di dopodomani. La Città di Firenze non dimentica il suo partigiano di Rifredi.

Crediamo però che serva un maggiore impegno da parte del Sindaco e della Giunta, che ancora devono individuare il luogo toponomastico richiesto ormai da mesi e che a livello internazionale, durante le diverse occasioni di incontro con altre città, possono ricordare quanto ancora abbia bisogno di supporto la resistenza kurda.

Riportiamo la nota degli organizzatori dell’appuntamento del 24 e il link della conferenza stampa telematica di questa mattina (visibile qui).


PER LORENZO ORSETTI- CIAO ORSO -ad un anno dalla sepoltura

MERCOLEDÌ 24 GIUGNO
ore 10.00 – SAN MINIATO AL MONTE
Cimitero delle Porte Sante- piazzale all’ingresso della Basilica- Firenze

Commemorazione con parole e musica, con Alessandro Orsetti e Annalisa Vuturo, padre Bernardo Gianni, Severino Saccardi, gli interventi musicali di Alda Dalle Lucche della Scuola di Musica di Fiesole e di Dimitri Grechi Espinoza, Welat CetinKaya della Comunità Kurda,  Luca Milani, presidente del Consiglio Comunale di Firenze, l’attore Maurizio Lombardi e Giulia Chiarini.

La famiglia, gli amici e tutti coloro che ne hanno condiviso gli ideali e hanno provato il dolore per la morte di Lorenzo si troveranno Mercoledì 24 giugno 2020 alle ore 10 sul sagrato della Basilica di san Miniato per ricordarlo.
E’ passato infatti un anno dal giorno in cui Lorenzo “Orso” è stato sepolto in quel cimitero accompagnato da una folla che ne ha esaltato l’impegno di partigiano, internazionalista e antifascista, impegno che lo ha portato a schierarsi con i popoli della Siria del Nord est contro l’isis, il califfato nero. Le ultime notizie sull’escalation della guerra con l’invasione della Turchia sono la triste realtà.
Vi ringraziamo fin d’ora sperando nella sua partecipazione e auspicando anche un suo intervento ai partecipanti

Alessandro, Annalisa e Chiara Orsetti