Il Consiglio voti sui “botti” di fine 2020

“Sarebbe una beffa verso la Città se il testo per i “botti” del 2020 non vedesse la sua approvazione entro fine anno. Il tema della salute delle persone e degli animali merita più responsabilità”
Da pixabay.com

Il testo dell’atto passato in Commissione 6 cliccando qui.


Queste le dichiarazioni del Consigliere comunale di Sinistra Progetto Comune Dmitrij Palagi.

«Scoppiare i “botti” è divertente secondo alcune persone. Ci scherza sopra anche un video dei The Jackal (qui). Questo ovviamente non è un problema, ognuno ha le sue abitudini, che però con lo scorrere del tempo devono cambiare a seconda delle nuove consapevolezze che si maturano.

In questo caso la salute delle persone e degli animali dovrebbe spingere con facilità le persone a rinunciare a una pratica che ritengono divertente, per l’incolumità di chi vive il territorio.

Lo scorso anno avevamo contestato la scelta della Giunta di puntare tutto sullo “scappare” dalla città per chi aveva animali, avvertendo che c’era un anno di tempo per fare meglio (qui).

In questo 2020, complice la situazione straordinaria di pandemia Covid-19, dovendo evitare assembramenti, ci è sembrato che fossero presenti tutte le condizioni di straordinarietà necessarie per arrivare a vietare l’uso dei cosiddetti “botti”, con particolare riferimento al contrasto del mercato illegale che mette in circolazione prodotti particolarmente pericolosi ma estendendolo anche a quelli di libera vendita.

Le destre hanno espresso preoccupazione per i livelli occupazionali ma riteniamo che non sarebbe difficile un intervento nazionale che favorisca la tutela dei posti di lavoro immaginando un uso diverso di competenze presenti nel Paese.

Il centrosinistra si è limitato a rivendicare questa come una propria battaglia, nonostante la sinistra di opposizione nelle consiliature precedenti si sia vista spesso bocciare proposte analoghe a quella depositata da Sinistra Progetto Comune.

Entriamo nell’ultima settimana del 2020. La mozione presentata ha ricevuto parere favorevole da parte della maggioranza della Commissione 6.

Speriamo che il Consiglio comunale voglia approvare per tempo un atto di indirizzo che confidiamo Sindaco e Giunta vogliano accogliere senza prendere posizione».