Leopolda, un quartiere dimenticato?

Immagine da Google Maps

Queste le dichiarazioni di Dmitrij Palagi, Sinistra Progetto Comune

“Non c’è peggiore politica di quella che accampa scuse per la propria incapacità nel risolvere i problemi (specialmente se è evidente che manca la volontà). La vicenda è stata più volte denunciata da parte di Sinistra Progetto Comune. Nel cosiddetto quartiere Leopolda ci sono 35 alloggi a canone agevolato riservati per il personale dello Stato impegnato a contrastare la criminalità organizzata. Dovevano essere di più, ma la ditta che ha usufruito delle agevolazioni economiche per gli interventi in quella zona della città è fallita, lasciando tra l’altro numerosi problemi e disservizi a tutta la popolazione del luogo (come più volte denunciato anche dal Comitato per la Rinascita della Leopolda).

Il problema è che i 35 nuclei familiari assegnatari degli alloggi non solo si sono ritrovati in una zona priva di adeguati servizi, ma hanno pure pagato un canone più alto del dovuto. Il Comune di Firenze nega le sue responsabilità, sostiene che non aveva alcun compito in merito alla necessità di verificare che l’affitto fosse corretto. Leggi tutto “Leopolda, un quartiere dimenticato?”

Le cassette di chi aiuta la cittadinanza sono vuote

Questo l’intervento di Dmitrij Palagi, Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune

“Mentre il Sindaco illustrava il suo programma Rinasce Firenze nel Salone dei Cinquecento, in piazza Signoria, di fronte a Palazzo Vecchio, si è svolto un presidio organizzato da Potere al Popolo! Firenze, Associazione Angela e Ciro/Fondo Comunista, Spesa sospesa Q5 / Firenze Città Aperta, Laboratorio Diladdarno e Sostegno alimentare – Centro storico. Si tratta di una rete di realtà che in piena pandemia hanno garantito sostegno alimentare a numerose persone e famiglie. Senza di loro tante emergenze rischiavano di rimanere senza risposta. Oggi, tra le altre cose, chiedono al Governo nazionale un vero reddito di emergenza finanziato da una patrimoniale su chi detiene in assoluta minoranza la maggioranza delle ricchezze private. Non si tratta di assistenzialismo, come non si trattava di assistenzialismo quando abbiamo proposto la mozione (approvata dal Consiglio comunale) che invitava la Giunta a individuare 6 milioni per gli aiuti a chi vive in condizione di bisogno sul nostro territorio. Leggi tutto “Le cassette di chi aiuta la cittadinanza sono vuote”

Lavoro agile: da necessità a questione politica

Il lavoro agile ha riguardato migliaia di lavoratori e lavoratrici “all’improvviso”, con l’emergenza Covid-19. Tante condizioni di difficoltà vengono ancora oggi ritenute secondarie, rispetto al rischio di inoccupazione. I diritti sembrano essere contrapposti, in un confronto al ribasso tra chi sta male e chi peggio… Leggi tutto “Lavoro agile: da necessità a questione politica”

Fine settimana in piazza, per George Floyd, per l’antifascismo, per la scuola

Le foto di sabato in fondo al comunicato

“Questo fine settimana sono numerosi gli appuntamenti all’interno della nostra città. Come Sinistra Progetto Comune – annunciano Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – saremo al fianco delle diverse mobilitazioni.

Si inizia sabato mattina, in piazza Elia Dalla Costa (alle 10.30), con l’assemblea pubblica sulla riapertura delle scuole, promossa dai Grembiuli Appesi. Riaprire le scuole in sicurezza a settembre è la richiesta, a cui non si può rispondere con una festa simbolica per l’ultimo giorno dell’anno scolastico in corso di chiusura, come sembrano voler proporre il Sindaco e la maggioranza di Palazzo Vecchio.

Si prosegue nel pomeriggio, in piazza della Repubblica, alle 16.00, con Firenze Antifascista che ha lanciato l’appuntamento per denunciare l’operazione di CasaPound e dell’estrema destra dietro alle cosiddette “mascherine tricolori”. Quella manifestazione, alle 18.00, si sposterà verso il Consolato USA, dove Women’s March Florence e Indivisible Tuscany hanno chiamato un presidio per George Floyd. Leggi tutto “Fine settimana in piazza, per George Floyd, per l’antifascismo, per la scuola”

Inceneritore: si conferma che non si farà

Dettaglio de la Nazione del 5 giugno 2020, dalla pagina Facebook @LorenzoFalchiSindaco

Questo l’intervento di Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune

“Un errore contrastato da cittadinanza, comitati e dalla sinistra di opposizione viene definitivamente archiviato. È quanto leggiamo sulla stampa di oggi, che dà notizia del protocollo d’intesa fra Regione Toscana, Ato Toscana centro e Alia, relativamente all’addio all’ipotesi di inceneritore di Case Passerini.

Da mesi chiediamo di capire se questa inevitabile decisione avrà un costo per le cittadine e i cittadini, all’interno della TARI. Non abbiamo mai ottenuto risposte e nemmeno è chiaro quale sia la strategia complessiva nel campo dei rifiuti. Anzi, tutte le volte che ponevamo domande, ci veniva risposto che ufficialmente non era stata ancora cancellata l’ipotesi dell’inceneritore, nonostante si desse per scontata la sua non realizzazione. Speriamo di poter presto ricevere analoga notizia positiva per il “nuovo aeroporto”. Leggi tutto “Inceneritore: si conferma che non si farà”