Per il PD non c’è alternativa ai parcheggi interrati

“L’Assessore, rispondendo a un question time del Partito Democratico, ha detto che l’unico modo per risolvere il problema del parcheggio è scavare e costruire parcheggi interrati, ipotizzati in piazza del Cestello e via dei Renai”
Foto da pixabay.com

Dmitrij Palagi, Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune
Giorgio Ridolfi, Francesco Torrigiani – SPC Quartiere 1

“Come si fa a risolvere il problema della mobilità con l’auto? Costruendo parcheggi sotterranei. Questo è il messaggio dato dall’Assessore alla Mobilità, rispondendo a due question time della maggioranza.

Niente trasporto pubblico, niente mobilità sostenibile, nessuna alternativa a un modello insostenibile, tanto per l’ambiente quanto per il tessuto urbano.

Mica per caso non è previsto che le linee C1-C2-C3 riprendano il loro servizio o siano in qualche modo sostituite.

Per la Giunta la soluzione è un parcheggio interrato in piazza del Cestello, venuta meno la possibilità di realizzarlo in piazza Vittorio Veneto, dove è prevalso l’obbligo di tutelare l’accesso alle Cascine, preteso dalla Sovrintendenza. Si ipotizza di realizzarne un altro in via dei Renai.

Tutti gli studi sono però in corso. Che scavare non è mai banale, non solo per il rispetto dell’ambiente, visto che non è mai una priorità quando di parla di mobilità.

Muoversi in bicicletta o in monopattino, oppure con i mezzi pubblici, è sempre ritenuto secondario rispetto alla logica dell’auto. Non a caso ci viene bocciata ogni proposta di rafforzamento della ZTL.

Ci preoccupa che rimanga in piedi una visione della città superata. Neanche i continui bandi andati a vuoto per realizzare i parcheggi interrati scoraggiano l’Amministrazione”.