Per la ripresa del Manduca che garanzie sono state date alla residenza?

“Si era arrivati alla chiusura del locale, incompatibile con le abitazioni della zona. Adesso le cose riprendono come se non fosse successo nulla?”
Foto di Free-Photos da Pixabay

Dmitrij Palagi, Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune

Il Manduca disturbava le persone per il rumore fino a notte fonda e creava situazioni di tensione: di fatto si trova in una situazione periferica, con atti di vandalismo ed episodi di violenza che si sarebbero verificati all’interno della struttura.

Durante la precedente consiliatura sono stati numerosi gli atti che hanno interessato questa realtà, fino alla sua chiusura decisa della Prefettura. In particolare Articolo 1 e Firenze Riparte a Sinistra avevano seguito con molta attenzione l’evolversi degli eventi, coinvolgendo tutto il consiglio e la giunta.

Adesso le attività hanno ripreso, portando le persone della zona a interrogarsi su come sia possibile. Non ci risulta siano state date alcune garanzie e rassicurazioni pubbliche. Anzi si annunciano con grande enfasi le iniziative, con partenza ovviamente in tarda serata, per garantire che la notte sia segnata dagli eventi.

La proprietà è la stessa? La cifra che dovevano restituire al Comune di Firenze è stata versata? Come è possibile che tutto sia ripreso regolarmente? Quali elementi di novità hanno portato alla riapertura e che garanzie sono state date a tutela della residenza? Sono le domande che porteremo in aula lunedì, con il question time.