Per Lorenzo Orsetti, a un anno dalla sepoltura

Conferenza stampa telematica lunedì 22 giugno, alle 12.30, con la famiglia, la comunità kurda e la rete che organizza gli appuntamenti in ricordo del “partigiano di Rifredi”


Questo l’intervento di Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune


“Firenze non dimentica Lorenzo Orsetti, il ‘partigiano di Firenze’, morto mentre combatteva anche per la nostra libertà, al fianco della resistenza kurda.

Tante iniziative erano previste durante i mesi attraversati dalla ‘fase 1’ dell’emergenza Covid-19, con il coinvolgimento di artisti e importanti realtà nazionali. Verranno recuperate, perché Tekoşer ci ricorda ogni giorno da quale parte della storia dobbiamo stare e con quanta determinazione abbiamo necessità di continuare le lotte per la dignità, la libertà e la liberazione dello sfruttamento.
Vogliamo qui nuovamente ringraziare il Presidente del Consiglio che per i mesi passati aveva dato ampia disponibilità a rappresentare la Città di Firenze per attestare quanto il nostro territorio sia orgoglioso di Lorenzo Orsetti. Da parte nostra garantiamo il massimo impegno per avere il luogo toponomastico votato dal Consiglio comunale e perché il nostro Comune sappia essere all’altezza del sacrificio del suo partigiano di Rifredi.

Mercoledì 24 giugno, primo anniversario dalla sepoltura di Lorenzo Orsetti presso il Cimitero di San Miniato, si terrà un’iniziativa, che sarà presentata con la conferenza stampa indetta per il 22 giugno 2020, alle 12.30, in forma telematica (link di partecipazione per i giornalisti e le giornaliste: https://meet.google.com/ean-xdjv-sza).

Partecipano: Alessandro Orsetti, padre di Lorenzo, Erdal Karabey, comunità Kurda in Toscana, Dmitrij Palagi, consigliere comunale, Giulia Chiarini ed Enrico Romero.

Dopo un primo giro di presentazione ci sarà spazio per le domande”