Quarantena a Bivigliano: le istituzioni devono comunicare

“Non ci compete sostituirci alle valutazioni tecniche e alle indicazioni della Prefettura. Sosteniamo però la richiesta di chiarezza e confronto, avvalorata anche dalla lettera dell’ufficio territoriale di Governo di oggi, che il Sindaco di Vaglia ha rivolto al Comune di Firenze in merito alla questione del centro per le quarantene a Bivigliano. Facciamo notare – spiegano i consiglieri di Sinistra Progetto Comune Dmitrij Palagi e Antonella Bundu ed Enrico Carpini consigliere della Città Metropolitana di Territori Beni Comuni – che il Sindaco Nardella è, oltre che Sindaco di Firenze, anche al vertice della Città Metropolitana e come tale ha una responsabilità nei confronti di tutti i comuni dell’area.

Respingiamo inoltre al mittente le critiche delle destre, che cogliendo la palla al balzo hanno confuso buonismo con responsabilità e il diritto ad essere informati di ciò che accade nel proprio territorio con l’ipocrisia.

L’Assessore Vannucci ci ha garantito peraltro che non si tratta assolutamente di una questione collegata alle politiche di accoglienza, ma di una struttura adatta per la quarantena che si teme sarà necessaria con il proseguire di questa situazione legata al COVID-19.

Chiediamo con forza al Sindaco di Firenze e della Città Metropolitana di chiarire col Sindaco Borchi, risolvendo la questione in modo politico ed efficace. Siamo certi – concludono Palagi, Bundu e Carpini – che si troverà facilmente la soluzione, nella tutela del rispetto delle persone e delle istituzioni”.