Questo spazio

Classe 1988. Con una laurea in filosofia, ho accompagnato l’università con una storia lavorativa iniziata come impaginatore di riviste e operatore CAF, proseguita con un dottorato in storia medievale.

Una militanza politica iniziata nei movimenti e durante le superiori, passata all’interno di Rifondazione Comunista nel 2006 e proseguita “dalla stessa parte”. Nel 2019 vengo eletto in Consiglio comunale con Antonella Bundu e l’ampia coalizione unitaria di Sinistra Progetto Comune, con la lista di Firenze Città Aperta.

Convinto della centralità delle classi lavoratrici e dei loro diritti, con la certezza che la politica serve a chi non ha altri mezzi se non l’unità e l’organizzazione tra chi condivide gli stessi bisogni.

Attento alle tematiche ambientali e contrario a ogni logica di discriminazione, pur avendo come priorità la Città di Firenze per il mandato in corso, sono convinto che sia importante inserire il nostro agire quotidiano in contesto di consapevolezza che sappia guardare anche al mondo del XXI secolo e alla storia da cui proveniamo.

Perché veniamo da lontano e andiamo lontano.


Con la capogruppo in Consiglio Comunale e i consiglieri di quartiere di Sinistra Progetto Comune

Foto di Aleandro Biagianti