Scout a San Salvi senza elettricità: chiedono aiuto, ricevono accuse

Immagine presa da cngei.it/una-volta-scout-sempre-scout/

“Da mesi la sezione CNGEI è senza elettricità. La situazione è diventata insostenibile, ma la Giunta di Firenze scarica la colpa, quando dovrebbe scusarsi e risolvere il problemi”


Queste le dichiarazioni di Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – consigliere e consigliera comunali Sinistra Progetto Comune insieme a Lorenzo Palandri e Francesco Gengaroli – consiglieri Quartiere 2 Sinistra Progetto Comune


“Le temperature calano, il maltempo è arrivato e le giornate si accorciano. Ma, a quasi un anno di distanza, agli scout C.N.G.E.I. del Quartiere 2 vedono ancora senza soluzione l’esasperante situazione di vedere la loro sezione, all’interno di San Salvi, senza corrente. DI fatto è inutilizzabile. Su quell’immobile sono stati fatti dei lavori che non erano dovuti, da parte di una realtà importante per tutto il territorio, che sarebbe in grado di rappresentare e garantire un presidio fondamentale per il tessuto urbano.

Ora la Giunta accusa gli scout di non voler pagare la corrente. Un’accusa priva di fondamento. La volontà di essere in regola è stata palesata dal 2013. Le inadempienze sono tutte dell’Amministrazione comunale, che protrae la situazione da mesi, senza fornire nessuna prospettiva di soluzione. A breve dovrebbe tenersi un incontro tra le parti. Se non si troverà un’adeguata soluzione porteremo la vicenda in Consiglio comunale. Nel frattempo abbiamo depositato oggi un’interrogazione urgente, per capire se davvero chi governa la città vuole limitarsi a scaricare le proprie colpe sulla  C.N.G.E.I.”.