Scuola: la politica deve dare risposte, non può solo ascoltare

“Nelle istituzioni governa la politica, non si può tenere tutto in stallo sul fronte dei bisogni e dei servizi, senza indicare la direzione in cui si vuole andare”


“Confermiamo la nostra adesione alla piattaforma di mobilitazione lanciata da Priorità alla scuola. Come già detto – spiegano i consiglieri di Sinistra Progetto Comune Dmitrij Palagi e antonella Bundu – crediamo che sia necessario smettere di ascoltare con presunta comprensione le istanze della cittadinanza, per iniziare a dare risposte concrete, soprattutto sulla prospettiva che si vuole dare ai servizi.

Lo stesso centrosinistra che governa a Firenze e in Regione è al Governo nazionale. Tanti problemi del mondo della scuola sono precedente all’emergenza Covid-19, che ha solo acuito le disuguaglianze e l’assenza di adeguate risorse.

Mentre si tutelano le logiche di profitto (di pochi) dei grandi privati, i bisogni delle persone restano senza risposta e senza servizi.

Il Comune di Firenze e la Città Metropolitana – continuano Palagi e Bundu – hanno solo una parte di competenze, ma le soluzioni devono essere politiche e riguardare tutti i livelli. Lo scontro tra livelli istituzionali è solo un modo per prendere tempo e limitare il malcontento che cresce giorno dopo giorno.

Garantire la riapertura delle scuole in sicurezza è una priorità assoluta. Non basta – concludono i consiglieri di Sinistra Progetto Comune – dire che si riconosce il problema.

La piattaforma delle manifestazioni di oggi, che saranno a Firenze e in decine di altre città della nostra Repubblica, indicano le strade da seguire. Rispetto a quelle chi governa deve dire cosa intende fare”.