Deposito e personale in appalto: maggioranza strumentale

“L’internalizzazione è mia e me la gestisco io, pare voglia dirci la maggioranza con la bocciatura di un ordine del giorno che chiedeva garanzie sul futuro di servizi essenziali per il nostro territorio”


L’ordine del giorno bocciato cliccando qui.


“Nel rispetto della modalità telematica con cui svolgiamo i Consigli comunali – spiegano i consiglieri di Sinistra Progetto Comune Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – abbiamo accorpato in un unico ordine del giorno due richieste.

La prima: piena internalizzazione del personale in appalto dei servizi archivistici e bibliotecari, con continuità occupazionale, garanzie per i livelli salariali e procedure che tengano conto di chi già opera in questo settore, nel rispetto delle normative in vigore (riconoscendo con punteggi specifici l’esperienza maturata e favorendo così chi lavora per il Comune di Firenze da anni, ma in appalto).

Leggi tutto “Deposito e personale in appalto: maggioranza strumentale”

Biblioteche e archivi: come si tutelerà chi lavora in appalto?

“Lunedì question time, per avere tutte le garanzie dovute al personale in appalto di un servizio definito essenziale dalla stessa Giunta”


Il testo del question time cliccando qui.


“Era purtroppo un timore che c’era da tempo. La scelta di chiudere le biblioteche e gli archivi colpisce duramente tante persone. Tra l’utenza di questo servizio essenziale c’è anche chi ha bisogno di quei luoghi per lavoro e per studio. A essere penalizzate sono anche le classi lavoratrici ovviamente, in particolare quelle in appalto.

In questa fase emergenziale e di pieno acuirsi del quadro pandemico – sottolineano i consiglieri di Sinistra Progetto Comune Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – ecco aggiungersi una serie di ingiustizie, precedenti al Covid-19. Il consorzio che opera nella gestione degli appalti rifiuta i confronti sindacali e il Comune di Firenze non ha ancora dato garanzie su un piano di lavoro che permetta di operare da remoto, come da indicazioni ricevute da Governo e Regione Toscana.

Leggi tutto “Biblioteche e archivi: come si tutelerà chi lavora in appalto?”

Appalti biblioteche: proroga fino al 2021 e poi si vedrà?

“Bene la disponibilità dell’Assessore a confrontarsi con le commissioni consiliari competenti e le classi lavoratrici sul futuro del servizio. Ci preoccupa l’assenza di dettagli nella risposta di oggi”


Queste le dichiarazioni di Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune

“È da prima dell’estate che attendiamo un confronto tra Asessore, commissioni consiliari, lavoratori e lavoratrici dei servizi bibliotecari e archivistici in appalto. Oggi ci è stata confermata la disponibilità da parte della Giunta, confidiamo che l’incontro possa avvenire entro questo mese. È forse l’unica nota positiva, anche se giunge con grande ritardo. L’altra rassicurazione è arrivata sul fronte della continuità del servizio, che ha registrato una proroga dell’appalto fino a gennaio 2021.

L’Assessore ha parlato di una temporaneità dei futuri contratti, senza però voler aggiungere i dettagli. Questo è un punto che necessita di chiarimenti e approfondimenti. Tutto è in regola sul piano tecnico, ci è stato detto. Noi vorremmo che ci fossero anche rassicurazioni politiche sul futuro di un servizio essenziale, definito tale anche dalla Giunta fiorentina. Quel servizio lo garantiscono le lavoratrici e i lavoratori, che meritano rispetto nei confronti della loro dignità e garanzie verso i loro diritti”.

Appalti servizi bibliotecari e archivistici: una proroga non è per sempre

“Question time il prossimo lunedì per avere aggiornamenti su quali siano le intenzioni dell’Amministrazione per un servizio considerato essenziale, ma il cui futuro continua a essere incerto”


“La Città di Firenze è attenta alla cultura e a chi con il suo lavoro garantisce servizi essenziali?

Sicuramente lo è la cittadinanza, che ha sostenuto, anche in piena crisi sanitaria, la battaglia delle precarie e dei precari di biblioteche e archivi.

Un sistema ingiusto, quello degli appalti, che ha evidenziato – sottolineano i consiglieri di Sinistra Progetto Comune Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – tutti i suoi limiti alla luce della pandemia Covid-19.

Leggi tutto “Appalti servizi bibliotecari e archivistici: una proroga non è per sempre”

Una serata di lotte unite e che parlano del futuro di Firenze

Una lunga serata di lotte raccontate e chiaramente unite.

Classi lavoratrici, persone, realtà essenziali, alla base dei servizi di cui non possiamo fare a meno.

Un insieme di storie che ci dicono molto dell’ingiusto sistema che viviamo tutti i giorni.

Unità e determinazione garantiranno il cambiamento che ci meritiamo per un futuro migliore. Leggi tutto “Una serata di lotte unite e che parlano del futuro di Firenze”

La politica va in “ferie”, ma la precarietà dei servizi bibliotecari no

“Ieri si è tenuta una commissione cultura dedicata alla difficile situazione della nostra città sono state evocati anche i servizi bibliotecari, che – ricordiamo – vedono una parte importante del loro funzionamento in appalto.

Le lavoratrici e i lavoratori di questo settore hanno portato avanti una mobilitazione importante, con il movimento Biblioprecari. Fino a essere ricevuto in Palazzo Vecchio, per la consegna di 5.000 firme della cittadinanza, che si vede realtà essenziali rimanere chiuse per problemi di bilancio (troppo fragile, troppo ostaggio dell’overtourism).

Al Comune di Firenze, da chi con il proprio lavoro garantisce i servizi, è stata chiesta una commissione consiliare, in confronto anche con l’Assessore presente ieri. Leggi tutto “La politica va in “ferie”, ma la precarietà dei servizi bibliotecari no”