Promuovere Firenze: un’idea sbagliata di chi governa la Città

Immagine dal video YouTube linkato in fondo all’articolo

Abbiamo bisogno della “promozione del nostro territorio”? Pare di sì. Sono parole dell’Assessora al Turismo…

Lo si legge in Rete Civica (dove per par condicio noi non possiamo pubblicare comunicati stampa, ma chi governa sì…) in questa calda giornata di agosto (qui).

Un “Rinascimento senza fine”, che spera di accogliere flussi dalla Cina con We Chat (che è un’applicazione totalizzante e che meriterebbe approccio critico… Consiglio nuovamente Red Mirror di Simone Pieranni (qui). Leggi tutto “Promuovere Firenze: un’idea sbagliata di chi governa la Città”

Red Mirror: lo specchio della Cina, per la tecnologia che ci attende

Chinese New Year 2016 DC, S Pakhrin from DC, USA – Da wikimedia.org

Articolo uscito su Il Becco, l’origina cliccando qui.


Black Mirror è il titolo di una fortunata serie televisiva, in cui si raccontano i potenziali effetti distorsivi della tecnologia nella vita quotidiana. Si parla di distopia quando viene descritto un futuro particolarmente negativo. In questo caso le trame dei diversi episodi sono più vicini alla realtà che a scenari fantascientifici.

Red Mirror di Simone Pieranni (Laterza, 2020) lo attesta, scegliendo di giocare sul titolo, accompagnato da una precisazione esplicativa: “il nostro futuro si scrive in Cina”. Perché dall’oriente arrivano i modelli di controllo sociale e di videosorveglianza a cui tanti politici si richiamano, a partire dal progressista e democratico Sindaco di Firenze, che punta ad avere una tra le città con più telecamere al mondo.

La pratica dei messaggi vocali arriva da Pechino e WeChat rappresenta un modello di riferimento nello sviluppo di Facebook: sono solo due esempi di immediata comprensione, contenuti in questa recente pubblicazione del giornalista de il manifesto. Non si tratta di un testo con cui provare a capire una società comunque diversa da quelle europea e statunitense. Il libro è fondamentale per rendersi conto del presente in cui siamo immersi, in una fase di globalizzazione matura e priva di movimento altermondialisti capaci di occupare l’immaginario di un’alternativa possibile. Leggi tutto “Red Mirror: lo specchio della Cina, per la tecnologia che ci attende”

2020: controllo di vicinato senza controllo, Firenze per Jena Plissken?

Scena dal film “1997- fuga da New York”

Queste le dichiarazioni di Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune


“Telecamere con il riconoscimento facciale. Gruppi Whatsapp ufficiali per il controllo di vicinato. Droni nell’aria per monitorare il territorio. Smart City Control Room e tante innovazioni per avere a Firenze un “Grande Fratello Buono” (per citare le parole del Sindaco).

Magari un giorno avremo nella nostra città anche la Sala della Giustizia dei Superamici (Superman, Batman e compagnia) o il Palazzo dei Vendicatori (Thor, Iron Man e compagnia).

Nel frattempo ci dobbiamo accontentare, forse, di molta retorica e leggerezza sul tema della gestione dei dati. Vale anche per il caso di Nextdoor. Si tratta di un’applicazione che permette di costruire una rete nel proprio quartiere, con la quale contrastare anche sentimenti di paura e insicurezza. Viene promossa nella nostra città con volantini privi di riferimenti specifici. Si viene solo informati di quante centinaia di persone fanno già parte della “comunità”. Leggi tutto “2020: controllo di vicinato senza controllo, Firenze per Jena Plissken?”

La passione per i droni che nuoce alla città

Immagine da needpix.com

“Troppa gente per le strade, mandiamo i droni! Questo è il messaggio che ha scelto di mandare il nostro Sindaco. In un’emergenza come quella che stiamo attraversando l’ironia fa fatica a esprimersi, anche se per fortuna gira un video canzonatorio in un cui una sconsiderata auto viene fatta saltare in aria con un drone armato perché osa attraversare un viale fiorentino.

La concentrazione della politica sulla criminalizzazione dei comportamenti individuali – continuano i consiglieri di Sinistra Progetto Comune Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – è un malcostume scelto da molti governi comunali. Una scelta decisamente discutibile, aggravata a Firenze da una sconsiderata passione per le tecnologie dal sapore delle passioni d’infanzia. Nuovi software sulle telecamere (ormai annunciati ciclicamente da anni), rilevamenti di assembramenti tramite ripetitori telefonici e da qualche giorno droni in volo per scovare il criminale runner di turno. Leggi tutto “La passione per i droni che nuoce alla città”

Uno stato di emergenza leggero come un drone

Immagine da pxhere.com

“Assistiamo con sempre maggiore preoccupazione alla deriva della politica sul fronte istituzionale. Si delega al volontariato e alle reti sociali l’assistenza della nuova condizione di fragilità che colpisce larga parte della popolazione, proseguendo a costruire un impianto esclusivamente repressivo rispetto ai comportamenti corretti da mantenere in questa fase. L’efficacia di certe misure – aggiungono i consiglieri di Sinistra Progetto Comune Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – ci sembra contestabile anche sul piano dell’analisi tecnica, anche laddove si volesse mettere tra parentesi la politica (che invece è necessaria soprattutto di fronte a contesti inediti e nei momenti di emergenza). Leggi tutto “Uno stato di emergenza leggero come un drone”