Toscana Aeroporti: i 10 milioni della Regione Toscana mentre si sciopera sono uno scempio

“I consiglio comunali, anche su nostra proposta, avevano chiesto dei vincoli sull’uso di queste risorse pubbliche, sospendendo l’erogazione di una cifra che viene sbloccata mentre le lavoratrici e i lavoratori sono in presidio di protesta. Il Partito Democratico ignora gli enti locali e i diritti di chi lavora”
Foto: Controradio.it

Dmitrij Palagi, Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune
Francesco Auletta – Diritti in Comune (Pisa possibile – Una città in comune – Rifondazione comunista)

Le responsabilità politiche del centrosinistra su ciò che sta avvenendo in Toscana Aeroporti sono enormi e gravi: avevamo chiesto di bloccare i 10 milioni che la Regione Toscana sta per dare a questa società, in attesa di avere garanzie sull’handling aeroportuale, la cui vendita è oggetto di una mobilitazione di tutte le organizzazioni sindacali, in corso anche in queste ore, con i presidi che stanno andando avanti grazie alla lotta delle lavoratrici e dei lavoratori. La Giunta guidata da Partito Democratico e Italia Viva ignora l’espressione di voto dei consigli comunali, svuotando di significato la politica e insultando la mobilitazione del personale attualmente in presidio.

La privatizzazione condanna alla precarietà: altro che sviluppo e progresso!

Il centrosinistra ignora le istituzioni per favorire le multinazionali, nonostante la retorica sulla GKN.

Privatizzazioni, nuova pista a Peretola, assenza di garanzie da parte di Consulta per chi lavora nell’handling, permettendo una situazione di monopolio al privato: questo è il ruolo del pubblico secondo il Partito Democratico e Italia Viva?