TTIP: bene che si voglia approfondire

Dalla pagina Facebook “Stop TTIP – Italia”

Queste le dichiarazioni di Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Consigliere e consigliera comunale Sinistra Progetto Comune

“Siamo lieti che la Commissione 2 abbia chiesto di attendere per l’espressione di parere sulla nostra risoluzione, con cui si chiede di esprimere contrarietà a ogni ipotesi di firma di trattati su commercio e investimenti analoghi al TTIP.

Il trattato tra Unione Europea e Stati Uniti ha infatti conseguenze dirette sul tessuto economico dei vari paesi, compreso quindi quello del Comune di Firenze.

Ci riguarda direttamente sia per quanto riguarda il lavoro, che per quanto riguarda i consumi (qualità dei prodotti, rispetto dei diritti, tutela dei livelli ambientali e della salute).

L’Amministrazione Trump ha preteso un’accelerazione su una prospettiva errata, di cui è bene che discuta la politica, a partire dagli enti locali, promuovendo conoscenza e consapevolezza tra la cittadinanza.

Come ci immaginiamo il nostro futuro? Che tipo di alimenti pensiamo di produrre e consumare, con quali regole per chi lavora e per il pianeta, oltre che per la nostra integrità?

Rimandare tutto a un astratto e anonimo livello europeo significherebbe ammettere l’impotenza della politica, che deve invece imporre una visione globale declinata anche nel concreto quotidiano.

Per questo pensiamo di aver raggiunto oggi già un primo obiettivo, ponendo al centro della discussione della Commissione 2 questo tema, in attesa di poterlo portare direttamente in Consiglio”.