ZTL: le destre sbagliano, la maggioranza pure

Foto di music4life da pixabay.com

“Abbiamo denunciato a fine 2019 l’assurda situazione per cui l’Amministrazione si ritrova a non avere dati sulle soste auto in ZTL e cifre poco “governate” sui permessi. Leggiamo delle decisioni dell’Assessore e della conseguente posizione espressa dalle destre in reazione. Da una parte una dichiarazione di “stretta” che parrebbe andare incontro alle richieste di chi resiste da abitante residente del centro storico, dall’altra la ormai storica opposizione alle restrizioni di accesso.

Ci permettiamo di evidenziare come la polemica – sottolineano i consiglieri di Sinistra Progetto Comune Antonella Bundu e Dmitrij Palagi – rischi di essere del tutto sterile senza dati certi e senza un confronto strutturato-partecipato con la cittadinanza. Siamo per estendere la ZTL e rendere la città accessibile con i mezzi pubblici. Il commercio e l’artigianato meritano di essere tutelati, ma non è lavorando sul traffico che si risolve la crisi di chi è tagliato fuori dalla grande distribuzione.

Vorremo finisse l’era degli annunci sulla stampa, di cui poi la Giunta spesso si lamenta per presunti fraintendimenti, a favore di una discussione in Consiglio sulle scelte di governo di lungo periodo.

La ZTL riguarda l’idea di città che si ha. Noi non ci rassegniamo a pensarla come una vetrina diffusa in cui far arrivare chi si può permettere lo shopping di lusso. La vorremmo a misura della cittadinanza e capace di offrire al turismo un tessuto urbano legato a una vita quotidiana reale… Anche per questo – concludono i consiglieri di Sinistra Progetto Comune Bundu e Palagi – prendiamo atto della “grande intesa” tra destre e maggioranza sui parcheggi interrati, su cui evidentemente si sceglie di essere sordi rispetto alle posizioni della cittadinanza…”.