Ex Ote e mondo del lavoro: “qualquadra che non cosa”

“A una richiesta di incontro del 6 maggio, per la Giunta si può rispondere con un incontro del 17 marzo. Anche il calendario è strumentale per chi governa la città?”


Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune

“La domanda era semplice. Perché il Sindaco e la Giunta incontrano solo le aziende, ignorando le organizzazioni sindacali, per confrontarsi sul futuro della città? A che serve raccontare di non voler basare l’economia solo sul turismo, se poi si fa finta che non esistano le richieste delle classi lavoratrici?

Il caso in questione è quello della Ex Ote di via Barsanti: a fronte di una richiesta di incontri e confronti da parte di Fiom, Fim, Uilm, il Sindaco aveva risposto con note stampa congiunte con l’azienda Leonardo.
Si tornerà a chiedere di togliere il vincolo industriale di una parte della città, garantendo i livelli occupazionali a Campi Bisenzio (almeno per ora).
L’Assessora ci ha detto che il nostro gruppo e la maggioranza convergono nella difesa del lavoro e di chi lavora. Vorremmo che fosse così, davvero. Perché vorrebbe dire che c’è una maggioranza schiacciante che porta avanti questo tipo di politiche. In realtà a noi sembra che nel nostro Comune si voglia puntare quasi tutto (se non tutto) sul turismo.

Leggi tutto “Ex Ote e mondo del lavoro: “qualquadra che non cosa””

Appalto LAAC: nessun incontro fino a gara chiusa

“Le garanzie richieste dall’associazionismo e dalle parti sindacali sono anche di natura politica e istituzionale. Tutto è rimandato alla chiusura della gara di appalto, ma teniamo alta l’attenzione sulla vicenda”
Foto da flickr.com

Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune

“Giustamente AISLA è interessata a incontrare l’AUSL Toscana Centro, per l’appalto del Laboratorio Ausili per l’Apprendimento e la Comunicazione. Il Comune di Firenze, ai due precedenti question time presentati, ci aveva chiarito di non avere competenze tecniche e si era limitata a dire che avrebbe seguito la vicenda. Il tema però è anche politico e istituzionale: ci siamo uniti e ci uniamo alla richiesta di garantire i servizi – e quindi i livelli occupazionali – per un centro importante del nostro territorio. Leggi tutto “Appalto LAAC: nessun incontro fino a gara chiusa”

ALIA: sostegno allo stato di agitazione

“Il tema è stato sollevato durante il consiglio comunale della scorsa settimana ed è alla base della proclamazione dello stato di agitazione. Il Comune davvero vuole girarsi dall’altra parte?”


Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune

“Una persona sottoposta a un giudizio medico che aggrava il quadro sanitario in relazione al suo luogo di lavoro merita di essere penalizzata? Ci sembra una domanda semplice, a cui si dovrebbe rispondere solo con un no. Invece ALIA ritiene corretto richiedere a chi lavora di prendere ferie o un permesso non retribuito, in attesa di capire come avverrà un eventuale ricollocamento di mansione. Anzi, la partecipata ci ha fatto sapere che questo avverrebbe nell’interesse del personale dipendente. Il Comune di Firenze (che ha oltre il 58% di questa azienda) ci ha fatto presente tutto questo, rispetto a un question time depositato lo scorso lunedì, tirando nel mezzo la liceità di quanto sarebbe permesso dal contratto collettivo nazionale del lavoro Utilitalia.

Leggi tutto “ALIA: sostegno allo stato di agitazione”

Il peggio che la destra può esprimere in scena a Firenze

“Alle piazze per il DDL Zan e per la solidarietà al popolo palestinese le destre rispondono con posizioni fuori dalla storia, intrise di pregiudizi e logiche discriminatorie”


Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune

“Oggi a Firenze c’erano piazze partecipate e vissute. Impegnate a chiedere diritti. Quelli di chi è oggetto di discriminazioni omolesbobitransfobiche (e non solo) e quelli del popolo palestinese, oggetto da decenni di una continua violazione del diritto internazionale, oltre che dei diritti umani.

Mentre le compagne e i compagni erano al fianco della cittadinanza e delle comunità, le destre uscivano con comunicati surreali, specialmente se letti nel 2021 e non durante il secolo scorso.

Le case “agli italiani”, gli esposti per le bandiere arcobaleno e accuse di antisemitismo a chi chiede pace (sempre contro gli arcobaleni insomma, meglio l’oscurantismo e la negazione dell’umanità a cui apparteniamo).

Leggi tutto “Il peggio che la destra può esprimere in scena a Firenze”

Scuderie Reali: sprangare e transennare come soluzione?

“Dopo quasi tre mesi finalmente qualche informazione in più sulla sottrazione di una parte di verde pubblico alla cittadinanza. La chiusura di alcuni alloggi ci sembra descriva una situazione di abbandono”
Immagine da Google Maps

Dmitrij Palagi, Sinistra Progetto Comune
Francesco Torrigiani, Giorgio Ridolfi – SPC Quartiere 1

“Un question time, due interrogazioni e un accesso atti. Ci sono voluti quasi tre mesi. Per avere la certificazione che una parte del Giardino delle Scuderie Reali non sarà più fruibile alla cittadinanza. La Giunta non aveva chiaro neanche di quale area stavamo parlando in realtà, quindi immaginiamo non abbia alcuna intenzione di procedere a un confronto con le Gallerie degli Uffizi per includere il verde intorno alle Infermerie nella Convenzione fatta tra i due enti per la manutenzione.

Si è scelto di interdire una parte della città perché un edificio prima abitato e ora rimasto vuoto è diventato oggetto di ripetuti atti vandalici? Rispetto a dinamiche di rotture di vetri, imbrattamento con spray e forzature di porte, l’unica soluzione è sprangare l’immobile e recintare un’area verde che potrebbe essere vissuta dalla cittadinanza?

Leggi tutto “Scuderie Reali: sprangare e transennare come soluzione?”