Dopo il servizio di Report: confronto durante il Consiglio comunale

Abbiamo chiesto conto dei toni utilizzati dalla Giunta in replica al servizio andato in onda su Report, dal titolo Svenditalia (il testo della domanda di attualità qui).

In risposta abbiamo ascoltato grande nervosismo, applaudito dalla maggioranza, in un Salone dei Cinquecento senza pubblico (ci pare che agli applausi accalorati si sia aggiunto anche il Movimento 5 Stelle).

Non che la cosa ci crei minimamente difficoltà. Conosciamo le difficoltà di svolgere il ruolo di opposizione in Palazzo Vecchio, senza “diritto di replica” a tante dichiarazioni che vengono fatte.

In discussione non c’è la possibilità di esprimere pareri, da parte di chi Governa la Città, ma la necessità di esercitare il proprio esercizio pubblico con consapevolezza, nel rispetto di forme di potere che si hanno, mentre ci pare che chi “sta in cima” si indigni semplicemente perché qualcuno osa contestare le decisioni. Leggi tutto “Dopo il servizio di Report: confronto durante il Consiglio comunale”

Report e Italia Nostra: editti bulgari da Palazzo Vecchio? Lunedì chiederemo spiegazioni

In PDF il testo della domanda di attualità appena depositata per il Consiglio comunale di lunedì, cliccando qui.


Queste le dichiarazioni di Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune


“I professionisti del discredito che amano odiare sono la scusa di chi governa la città per giustificare l’attuale condizione di Firenze? Il ‘fuoco di sbarramento’ che ieri è partito nei confronti di Report e di Italia Nostra (peraltro impropriamente collegati), è davvero imbarazzante. Centrodestra e centrosinistra uniti in pratiche molto simili a quanto facevano i governi Berlusconi (con apparente e diffusa indignazione).

Una trasmissione di inchieste e un’Associazione non sono un partito politico e nemmeno godono di strumenti istituzionali. Lunedì chiederemo conto dell’atteggiamento che hanno scelto di tenere Sindaco e Giunta, pretendendo in particolare delle garanzie in merito all’evitare qualsiasi tipo di via legale nei confronti della trasmissione televisiva di Rai3. Leggi tutto “Report e Italia Nostra: editti bulgari da Palazzo Vecchio? Lunedì chiederemo spiegazioni”

Urbanistica: quando la politica si sente intoccabile

Dalla pagina Facebook @ReportRai3

“Quanto sono brutte le regole. Soprattutto se colpiscono persone senza diritti. O quelle classi lavoratrici che nonostante i loro sforzi restano tagliate fuori dalla redistribuzione delle ricchezze… Ma quelle regole – sottolineano Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – piacciono tanto a chi ci governa, di centrosinistra o di centrodestra che siano.

Le regole che non piacciono a chi ci governa, di centrosinistra o di centrodestra, sono quelle che garantiscono (per ora) a chi fa giornalismo di fare giornalismo e alla cittadinanza attiva di esercitare i propri diritti, anche in forma associativa. Che poi sono forme di tutela dei diritti, più che regole.

Il servizio di Report doveva riportare quanto la Giunta a canali unificati sostiene quotidianamente, senza contraddittorio? Perché forse non se ne accorgono ma al Consiglio comunale non viene data quella centralità che dovrebbe avere, nel dibattito pubblico, anche da parte di chi governa. Il problema nasce da lontano ed è complessivo, ovviamente, favorito dal perverso meccanismo dell’elezione diretta del Sindaco, che lo fa sentire legittimato a essere il “capo” (quando in democrazia non esistono capi). I capi parlano senza contraddittorio, chi fa giornalismo non può valutare liberamente chi ritiene corretto sentire per fare informazione (davvero la reazione scomposta ci lascia spiazzati). Leggi tutto “Urbanistica: quando la politica si sente intoccabile”

Zona San Jacopino ed ex Officine OGR, domande senza risposta?

Foto di ßøuñçêY2K da wikipedia.org

Dmitrij Palagi e Antonella Bundu (SPC Comune) e Giorgio Ridolfi e Francesco Torrigiani (SPC Q1): “Mentre sono state approvate le due varianti per ex Vittorio Veneto e San Gallo, dal Quartiere 1 si avanzano proposte per avere più verde nella zona. Ignorate?”

“In attesa di vedere che fine faranno le osservazioni del Quartiere 1 legate alle varianti urbanistiche su ex caserma Vittorio Veneto ed ex Ospedale San Gallo, abbiamo letto delle proposte che arrivano dai comitati di cittadinanza attiva presenti sul nostro territorio, in particolare per avere più verde nella zona di San Jacopino e per non colmare il cosiddetto “vuoto” (come lo chiama il Sindaco) delle ex Officine OGR con nuovo edificato. Leggi tutto “Zona San Jacopino ed ex Officine OGR, domande senza risposta?”

La partecipazione non deve essere una parentesi

Queste le dichiarazioni di Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Consigliere e consigliera comunale Sinistra Progetto Comune e Filippo Zolesi – Consigliere Quartiere 4 – Sinistra Progetto Comune


“Anche lunedì, durante il Consiglio comunale, durante le approvazioni delle due varianti urbanistiche a favore del turismo di lusso, dalla maggioranza si è rivendicato il percorso di partecipazione legato all’ex Caserma Gonzaga. Non case ma città 2.0 è un progetto promosso da Comune di Firenze, Quartiere 4 e dal Comune di Scandicci che vede però la sua pagina dedicata ferma a fine luglio 2018, come il sito dedicato al concorso internazionale di idee per quest’area.

Ieri sulla stampa abbiamo letto una serie di novità per questa zona, mentre il Comitato Area Lupi di Toscana ha denunciato la vendita di una serie di appartamenti aperta sul sito del Gruppo Rorandelli, aperta dal 18 maggio. Sempre ieri abbiamo chiesto questa cosa all’Assessora all’urbanistica, durante il Consiglio del Quartiere 4, senza però ottenere chiarimenti. Per questo abbiamo oggi presentato un’interrogazione, per capire che cosa sono queste case già in vendita e quale tipo di coinvolgimento si prevede per dare continuità al percorso di partecipazione spesso rivendicato dall’Amministrazione, che non guarda solo all’ex Caserma ma a tutta l’area collegata. Leggi tutto “La partecipazione non deve essere una parentesi”

Non si tocchi piazza Alpi e Hrovatin

Questo l’intervento di Dmitrij Palagi, Sinistra Progetto Comune

“La scorsa settimana si è tenuta una partecipata assemblea alle Piagge, presso il Centro Sociale il Pozzo, con tre persone della Giunta e tanta popolazione residente. Il fatto è che in campagna elettorale il Sindaco aveva parlato di un deposito della tramvia in una zona dove da tempo si sta pensando a uno spazio in modo partecipato. Piazza Ilaria Alpi e Miran Hrovatin ha una storia lunga alle sue spalle. Una mozione depositata nel 2009 e approvata nel 2012, su proposta dell’allora consigliera De Zordo, a cui l’Amministrazione ha dato seguito nel 2016. Leggi tutto “Non si tocchi piazza Alpi e Hrovatin”