Ruota Panoramica al piazzale: indietro tutta

“La Giunta rivendica continuità nell’ipotesi di vedere l’opera realizzata alle Cascine, ma si tratta di una novità, che speriamo sia confermata, anche se in generale sarebbe meglio evitare di pensare la città come un Luna Park, al servizio esclusivo del turismo”


Antonella Bundu, Dmitrij Palagi – Sinistra Progetto Comune

L’ipotesi di installazione di una ruota panoramica al piazzale nasceva da un’interlocuzione preventiva con la Soprintendenza: lo ha voluto ricordare oggi l’Assessore, in risposta a un nostro question time, che tornava su questo improbabile colpo di genio, fortemente sprezzante del ridicolo.

Nonostante questo abbiamo ascoltato parole più caute sull’ipotesi di una realizzazione di tale opera, da parte della Giunta, tanto da aver sentito riportare una dichiarazione del Sindaco di stamani, che avrebbe affermato di aver sempre preferito una realizzazione di questa struttura alle Cascine. Leggi tutto “Ruota Panoramica al piazzale: indietro tutta”

Firenze? Un parco giochi con sprezzo del ridicolo

“La ruota panoramica al piazzale Michelangelo era una pessima idea che confidavamo venisse accantonata: invece rieccola, per il rilancio di una città inginocchiata al turismo”


Dmitrij Palagi, Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune

Lo scorso anno ci siamo preoccupati di verificare, con un accesso agli atti, i diversi progetti presentati per una ruota panoramica e attività di somministrazione su piazzale Michelangelo. Abbiamo quindi visto quali erano le logiche delle diverse proposte: intrattenimento e attività commerciali, per consumare cibo e bevute. Leggi tutto “Firenze? Un parco giochi con sprezzo del ridicolo”

25hours Hotel: il Partito Democratico nel girone del nervosismo

“Ringraziamo il capogruppo di Palazzo Vecchio del PD per aver confermato che le decisioni annunciate da Sindaco e Giunta non cambieranno decisioni sbagliate già prese da cui si poteva tornare indietro”
Foto: Carlo Galletti

Dmitrij Palagi, Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune
Tommaso Grassi – Firenze Città Aperta
Decisioni già prese su cui non si ha intenzione di fare nulla, anche se i progetti risultavano bloccati e si poteva evitare di procedere in direzioni che anche la maggioranza ritiene di dover correggere.
Questo ci conferma la nota di ieri sera del capogruppo del Partito Democratico, irritato per aver annunciato l’apertura dell’ennesimo hotel in centro a Firenze, dopo gli annunci del Sindaco e della Giunta sullo stop a nuove strutture ricettive.

Leggi tutto “25hours Hotel: il Partito Democratico nel girone del nervosismo”

Dal Paradiso del San Paolino all’Inferno del 25 Hours

“In piazza San Paolino Paradiso e Inferno di Dante ispireranno un nuovo spazio per vivere la nostra città come se fossimo una riserva in cui osservare la popolazione locale che sopravvive sul territorio”


Dmitrij Palagi, Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune
Tommaso Grassi – Firenze Città Aperta

25hours Hotel è una catena di strutture ricettive che sul suo sito avverte che sta arrivando nel 2021 l’apertura di un nuovo albergo. Piazza San Paolino riprenderà la suggestione del Paradiso e dell’Inferno di Dante, per regalare esperienze uniche per il turismo internazionale.

Stanze da “media” a “casetta del Giardino”(passando per il gigantesco e altre misure), con possibilità di prenotare dal 13 settembre, con prezzi da oltre 200 euro in su. Nonostante la struttura sia molto vicina alla Stazione di Santa Maria Novella, c’è un ampio parcheggio per l’auto privata (ma se c’è l’auto elettrica può essere ricaricata), con un sovrapprezzo di 30 euro al giorno. Leggi tutto “Dal Paradiso del San Paolino all’Inferno del 25 Hours”

Andare incontro a chi vive la città, non ai numeri dell’economia teorica

“Il contributo alla discussione della Giunta scritto oggi dall’Assessore al Commercio e alle Attività Produttive ci conferma le ragioni dei numerosi emendamenti proposti a suo tempo e completamente ignorati dal centrosinistra”
Foto di Neil Morrell da Pixabay

Dmitrij Palagi, Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune

Sulla stampa prosegue il dibattito sulla turistificazione e lo svuotamento della città, un problema spesso negato o ritenuto sovradimensionato dal centrosinistra, al governo di questa città, molto simile a una Giunta di centrodestra, quando si parla di economia.

Oltre ai locali esiste la popolazione locale: il tessuto urbano è attraversato da interessi diversi, pensare di poterli conciliare senza alcuna scelta di parte non è politica, è equilibrismo inefficace, destinato a non incidere nella realtà, che nel frattempo comunque si trasforma. Così accade a Firenze, la “città più bella del mondo”, che misteriosamente tutta la popolazione mondiale “ci invidia”. Leggi tutto “Andare incontro a chi vive la città, non ai numeri dell’economia teorica”

Il Collegio alla Querce restituito alla cittadinanza, purché si camuffi da gita turistica

“L’illegalità di un’occupazione a fine abitativo sostituita dalla legalità dell’ennesimo resort di lusso: questo è il futuro del territorio che si immagina chi ci governa?”
Foto:NovaRadio Città Futura

Dmitrij Palagi, Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune
Lorenzo Palandri, Francesco Gengaroli – Sinistra Progetto Comune Quartiere 2

Quando fu sgomberata l’occupazione a fine abitativo dell’ex Collegio alla Querce, colpendo il Movimento di Lotta per la Casa, Palazzo Vecchio parlò di restituzione dell’immobile alla città. Quindi le fiorentine e i fiorentini potranno camuffarsi da turiste e turisti di lusso, al fine di poter vivere gli spazi riqualificati dalla Friedkin Group. La stampa di oggi riporta le dichiarazioni del privato, ancora una volta tese a fare della nostra città uno spazio di “esperienze irripetibili”.

In effetti è bene che il modello Firenze si ripeta il meno possibile a giro per il mondo: la città continua a svuotarsi di vita residente, in una ricerca disperata di ritorno del turismo pre-pandemia Covid-19, senza nessuna vera volontà di confrontarsi per un modello diverso di tessuto urbano. Leggi tutto “Il Collegio alla Querce restituito alla cittadinanza, purché si camuffi da gita turistica”