Gli ultras di Ceccardi e quelli di Giani occupano il dibattito comunale

“Imbarazzante momento di discussione, ancora in piena pandemia, che ha utilizzato il regolamento della toponomastica per portare la campagna elettorale regionale in Palazzo Vecchio”


Questo l’intervento di Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune


“Già fa caldo. In più la pandemia non è passata, per quanto troppi pensino il contrario. Inoltre grande è la preoccupazione per le conseguenze economiche e sociali legate all’emergenza Covid-19. Chiediamo a Lega e centrosinistra di evitare di occupare il Consiglio comunale con la campagna elettorale (che pure anche noi faremo, con Toscana a Sinistra), senza sostenere né Eugenio Giani né Susanna Ceccardi.

Se oggi ci fosse stato chiesto di esprimere un giudizio fortemente negativo sulle dichiarazioni di un candidato Presidente alla Regione Toscana che promette carri armati per costruire un inceneritore o sminuisce una persona avversaria dicendo che è al guinzaglio di altri, certo non sarebbe stato difficile. Certo anche le destre poco tempo fa ci hanno tenuto una forbita lezione di diritto – secondo loro -, un mondo dove non esiste l’omotransfobia, perché le offese e le violenze sono tali a prescindere da chi è la vittima (dall’orientamento sessuale, dal genere, dal colore della pelle e così via). Tutto il diritto repubblicano così lo buttiamo via… Leggi tutto “Gli ultras di Ceccardi e quelli di Giani occupano il dibattito comunale”

Centralità del Consiglio comunale e dei Consigli di quartiere

Queste le dichiarazioni di Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune

“Salutiamo positivamente almeno una parte della discussione di lunedì pomeriggio, dopo la comunicazione del Sindaco. Vogliamo leggere anche nelle parole dei gruppi di maggioranza la condivisione di un ruolo più rilevante del Consiglio Comunale, delle Commissioni e dei Consigli di Quartiere, per il futuro della Città.

A inizio febbraio era già stata approvata una mozione che chiedeva questo tipo di percorso, purtroppo non realizzato, sostituito invece dal cosiddetto Patto per la Città, anche se riconosciamo che nel corso delle settimane della cosiddetta ‘fase 1’ la situazione è cambiata in modo significativo e imprevisto, in particolare in Italia.

Due giorni fa è stato approvato un ordine del giorno, proposto dal nostro gruppo consiliare, in cui si impegnano Sindaco e Giunta a coinvolgere non solo gli esecutivi nei confronti con i diversi interlocutori che si vorranno coinvolgere rispetto al progetto Rinasce Firenze”.


L’atto approvato cliccando qui.