Covid-19 tra il personale dipendente del Comune di Firenze

“Le classi lavoratrici del nostro ente sono oggetto spesso di denigrazione pubblica, le si accusa di doversi sentire privilegiate. Ora a questo contesto inaccettabile si aggiunge la paura per la pandemia e per i casi positivi che si stanno registrando”


Queste le dichiarazioni di Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune


“Autisti scolastici, personale al pubblico, lavoratrici e lavoratori degli uffici: il Comune di Firenze è composto dal suo personale dipendente, che ne garantisce il funzionamento.

La pandemia Covid-19 colpisce anche il nostro ente. Forse non era evitabile, ma si deve cambiare atteggiamento, dando puntuali informazioni e senza lasciare nella totale incertezza centinaia di persone. Il tutto nella massima tutela della privacy ovviamente, ma senza lasciare che le domande si trasformino in ansia, degenerando in una paura sempre più profonda.

Leggi tutto “Covid-19 tra il personale dipendente del Comune di Firenze”

Personale dipendente del Comune di Firenze: continuano i problemi

Queste le dichiarazioni di Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune


“Abbiamo portato più volte in Consiglio comunale il tema del personale dipendente del Comune di Firenze. Dovrebbe essere valorizzato e ringraziato per i servizi che garantisce con il proprio tempo e con generosità. L’Amministrazione ha il dovere di tutelare i diritti delle classi lavoratrici del nostro ente. Invece spesso siamo costretti a chiedere conto all’Assessore al personale dei problemi che emergono, pur riconoscendo allo stesso una particolare disponibilità soggettiva, che evidentemente è ostacolata da logiche di sistema sbagliate.

Il lavoro agile dovrebbe costringere la politica a interrogarsi, mentre assistiamo a indecenti attacchi da parte di Confindustria e presunti esponenti progressisti (tra cui Ichino e il Sindaco di Milano). Ci sono lavoratori e lavoratrici che vorrebbero poter rientrare nei propri uffici, a cui si chiede di restare a casa. E ci sono lavoratori e lavoratrici che da un giorno all’altro si sono visti richiedere di rientrare in ufficio senza adeguata programmazione e il necessario preavviso. Leggi tutto “Personale dipendente del Comune di Firenze: continuano i problemi”

Personale dipendente del Comune: si torni al confronto sindacale

Questo l’intervento di Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune

“Siamo soddisfatti del riconoscimento che l’Assessore al Personale ha voluto riconoscere al Consiglio comunale e della disponibilità del Presidente del Consiglio Comunale per aver concesso maggiore tempo del previsto per ascoltare le precisazioni della Giunta. Non abbiamo dubbi sulle ragioni del Coordinamento RSU, perché la voce delle classi lavoratrici, quando si esprime con tanta unità e forza, attesta situazioni reali e urgenti. Leggi tutto “Personale dipendente del Comune: si torni al confronto sindacale”

Personale dipendente del Comune: il giugno del nostro scontento?

Lunedì due question time sui diritti del personale del comparto del Comune di Firenze


“Dopo gli attacchi a una trasmissione televisiva della RAI e all’associazionismo della cittadinanza attiva, ecco il turno delle rappresentanze sindacali. Per rendere la Giunta fiorentina simile ai recenti governi italiani di centrodestra, ecco l’altro dettaglio: il ruolo dei cattivi spetta ai lavoratori e alle lavoratrici del Comune di Firenze.

Resistono al cambiamento reazionario. Dopo il vento della rottamazione, ora – spiegano i consiglieri di Sinistra Progetto Comune Dmitrij Palagi e antonella Bundu – c’è quello in linea con le pessime riforme Brunetta  e Madia. Che noia quando chi lavora pensa di poter difendere i propri diritti, come hanno fatto nell’Ottocento e nel Novecento quelle arcaiche classi lavoratrici che hanno lottato davvero senza paura e che ci hanno regalato decenni di democrazia e progresso.

Pare inoltre sia “inaccettabile” (parola pesante utilizzata direttamente dal comunicato dell’Assessore al Personale) che il Coordinamento RSU all’unanimità esprima un giudizio sullo scarso coinvolgimento. Quasi – continuano Bundu e Palagi – che non si possa essere liberi di dare un giudizio… Leggi tutto “Personale dipendente del Comune: il giugno del nostro scontento?”

Il Comune di Firenze non penalizzi chi lavora durante la pandemia

Questo l’intervento di Dmitrij Palagi – Sinistra Progetto Comune

“Lavoro e Covid-19: la situazione non è semplice, ma sono passati due mesi e siamo ormai nella cosiddetta “fase 2”. Il Comune di Firenze deve garantire tempi e procedure al suo personale dipendente.

In queste settimane è capitato più volte di dover restare a casa, a tante e tanti, perché nel dubbio di essere positivi, nel settore pubblico come in quello del lavoro privato. L’assenza di tamponi e analisi accurate rende impossibile avere informazioni sicure. Mentre si attende di avere risposte si deve però stare a casa. In questo periodo si può essere considerati in malattia? Non c’è chiarezza.

Tanto che la RSU del Comune di Firenze ha invitato i lavoratori e le lavoratrici dell’ente a non sottoporsi a test diagnostici rapidi. Non per irresponsabilità, ma all’opposto, proprio per avere un quadro sicuro, relativo a questi servizi che sono stati valutati essenziali in piena emergenza. La continuità degli stessi viene messa in discussione in questo contesto. Leggi tutto “Il Comune di Firenze non penalizzi chi lavora durante la pandemia”

Dipendenti comunali: la Regione sbaglia, noi seguiamo?

“Le consigliere e i consiglieri comunali di Palazzo Vecchio dovranno rispettare le stesse norme previste per il personale dipendente del Comune di Firenze, verosimilmente, viste le norme sulla sicurezza sul lavoro. Una soluzione – sottolineano i consiglieri di Sinistra Progetto Comune Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – inevitabile e necessaria. Anche se al suo interno contiene lo stesso errore elaborato dalla Regione Toscana per il personale dipendente, di cui il nostro ente ha recepito le indicazioni (che però potevano essere corrette confacentemente alle norme dello Stato). Leggi tutto “Dipendenti comunali: la Regione sbaglia, noi seguiamo?”