“Priorità alla Scuola” scrive a Palazzo Vecchio: il Comune risponda positivamente

Dalla pagina Facebook @prioritaallascuola

“Martedì prossimo è convocata una commissione per ascoltare l’assessora all’educazione che illustrerà le linee guida per la riapertura della scuola. È la migliore occasione per accogliere almeno parte delle richieste e invitare il Comitato a partecipare”


“Priorità alla Scuola rappresenta una realtà importante per il Paese e per il futuro. Perché difendendo la scuola e il diritto all’istruzione difende la Repubblica nata dalla Resistenza, difende la Costituzione del 1948, con cui si è scelto di uscire dalla devastazione della seconda guerra mondiale pensando ai diritti e ai bisogni delle persone.

Spesso, impropriamente, abbiamo ascoltato paragonare questa pandemia a un conflitto. Ma la ‘ricostruzione’ che vediamo in atto guarda alle vecchie logiche di un sistema che non funziona, basato sul profitto di poche realtà e distaccato dalle necessità della maggioranza della popolazione.

L’Italia – proseguono i consiglieri di Sinistra Progetto Comune Dmitrij Palagi e Antonella Bundu –  vive ancora in una condizione di forte incertezza su cosa accadrà a settembre nelle nostre scuole. Martedì prossimo la Commissione 9 (Istruzione, formazione e lavoro) vedrà la presenza dell’assessora all’educazione, per illustrare le “Linee Guida per la riapertura della Scuola”.

Non c’è migliore occasione per dare riscontro alla lettera di priorità alla Scuola, con cui il Comitato chiede di essere invitato.

La condivisione delle decisioni e l’ascolto delle necessità – concludono Palagi e Bundu – sono sempre elementi imprescindibili per la politica e le istituzioni. Confidiamo che non si voglia perdere questa occasione”.

Leggi tutto ““Priorità alla Scuola” scrive a Palazzo Vecchio: il Comune risponda positivamente”

Centro Socio Educativo Il Totem: ripristinare il servizio

Dettaglio da www.coopilgirasole.it/centro-socio-educativo-il-totem/

Il testo del question time cliccando qui.


“Quanti proclami abbiamo ascoltato durante le cosiddette prime due fasi dell’emergenza Covid-19. Le istituzioni – dicono i consiglieri di Sinistra Progetto Comune Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – ci hanno ripetuto che la priorità era la tutela della salute della popolazione. Vorremmo che fosse davvero così, soprattutto al di fuori delle situazioni estreme, nell’ordinario. Invece prendiamo atto di come si stia velocemente tornando a una ordinarietà che colpisce i diritti delle persone, specialmente di quelle più fragili e delle classi lavoratrice.

Vale per il Centro Socio Educativo Il Totem, un centro diurno del Comune di Firenze a cui si rivolgono oltre 40 persone con disabilità di tipo medio o medio grave. È stato chiuso ma ancora non è riaperto, nonostante sia possibile dal 18 di maggio. Dovevano essere fatti dei lavori di adeguamento della struttura, che però non sono partiti prima del 26 maggio, ma che risulterebbero ultimati. Leggi tutto “Centro Socio Educativo Il Totem: ripristinare il servizio”

Confindustria chieda scusa a chi con il suo lavoro garantisce il futuro del Paese

“È un buon inizio”, ha dichiarato il Nostro Sindaco, nell’augurare buon lavoro al nuovo Presidente di Confindustria.

Viste le dichiarazioni odierne di Maurizio Bigazzi, ci permettiamo esprimere forte preoccupazione.

È ora di rendere inaccettabile una cultura imprenditoriale – commentano i consiglieri di Sinistra Progetto Comune Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – che nega il valore del lavoro e disconosce l’impegno quotidiano di classi lavoratrice che in piena pandemia ci hanno garantito i servizi essenziali (e il profitto di una minoranza che si è arricchita anche durante la crisi).

Il nuovo Presidente si mette in scia con le gratuite provocazioni di Pietro Ichino e del Sindaco di Milano. Il gruppo dirigente di questo Paese – continuano gli esponenti di Sinistra Progetto Comune – si conferma inadeguato e inadatto a capire il lavoro che apre la Costituzione della Repubblica Italiana, ricostruita dalle macerie di una seconda guerra mondiale voluta dal fascismo e dalle classi imprenditoriali del Paese. Leggi tutto “Confindustria chieda scusa a chi con il suo lavoro garantisce il futuro del Paese”

La salute non si vende

Si è concluso oggi un primo momento di mobilitazione promosso dal sindacalismo di base sui temi della sanità pubblica.

Abbiamo partecipato alle diverse manifestazioni lanciate dall’assemblea “Ogni Giorno il Primo Maggio” e non abbiamo fatto mancare la nostra adesione al presidio indetto di fronte al Consiglio Regionale alle 17.00, in contemporanea a una seduta di quell’organismo.

La pandemia – proseguono i consiglieri di Sinistra progetto Comune Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – ha acceso i riflettori sulla devastazione che la politica (di destra come di centrosinistra) ha portato all’interno del Sistema Sanitario Nazionale, in nome dell’austerità e dei tagli necessari. Leggi tutto “La salute non si vende”

Polimoda: non chiediamo al Comune di sostituirsi all’azienda ma risposte

“Se le istituzioni si fanno vanto delle eccellenze sul proprio territorio, dovrebbero anche farsi carico di contribuire alla ricerca di soluzioni quando emerge un problema politico e sindacale”


Questo l’intervento di Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune


“Neanche la dichiarazione dello stato di agitazione da parte della FCL CGIL scalfisce l’atteggiamento della Giunta nei confronti di Polimoda. L’Assessore ci ha fatto presente che non intende sostituirsi al Consiglio di Amministrazione. Ma nessuno ha chiesto questo. È da dicembre che chiediamo a chi ci governa se voglia prestare ascolto alle difficoltà delle classi lavoratrici. Anche perché è il lavoro che garantisce i servizi.

Polimoda è considerata una realtà di eccellenza. Le istituzioni si fanno vanto della sua presenza sul territorio. Ora che è emerso un problema non possono voltare le spalle e limitarsi ad auspicare che prosegua il confronto con la parte sindacale. Ci sono problemi pregressi alla pandemia e poi c’è la gestione di questa fase. In fondo quello che al momento viene chiesto è solo un momento di ascolto e di interlocuzione. Il Comune di Prato e di Scandicci hanno già detto di sì. Dubitiamo che il Partito Democratico di queste due realtà voglia violare la legge e intestarsi compiti impropri. Leggi tutto “Polimoda: non chiediamo al Comune di sostituirsi all’azienda ma risposte”

Trasporto Pubblico Locale: 100% del servizio. L’errore delle privatizzazioni

Queste le dichiarazioni di Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune

“Lo abbiamo già ribadito, partecipando alla mobilitazione promossa dal sindacalismo di base due settimane fa. Il trasporto pubblico locale deve vedere il servizio rafforzato, a partire dal garantire il 100% dei servizi, per i quali non sono stati tagliati i finanziamenti della Regione Toscana. Questo per riconoscere lo sforzo di solidarietà e anche economico fatto dalle classi lavoratrici, come quelle di Ataf. A loro deve essere assicurato il pieno stipendio, anche in forma di riconoscimento che compensi la cassa integrazione. Abbiamo presentato una mozione che va in questo senso.

Non accettiamo un gesto di braccia allargate come risposta. Lo sappiamo che un nuovo gestore dovrà subentrare. Chiediamo da tempo che chi lavora venga tutelato nel passaggio e che questo abbia date sicure, che mai arrivano (ora pare sia dal 1° di agosto). Servono garanzie sul passaggio di consegne che riguarderà Firenze come tutte le altre realtà toscane. Niente. Tutto incerto. Da parte delle stesse maggioranze politiche che hanno promosso la privatizzazione del servizio. Leggi tutto “Trasporto Pubblico Locale: 100% del servizio. L’errore delle privatizzazioni”