Il sesso senza consenso è stupro!

Abbiamo raccolto, come Sinistra Progetto Comune, la campagna di Amnesty Italia, sul tema della violenza sulle donne e sul consenso necessario in ogni rapporto sessuale. Lo avevamo annunciato qualche settimana fa con un comunicato stampa (qui) e abbiamo visto il testo approvato con parere favorevole dalla Commissione 7. Si tratta di una necessaria revisione dell’Articolo 609 Bis del codice penale, da avanzare con una contestuale campagna di sensibilizzazione che, anche attraverso politiche sensibili al genere e la formazione di figure professionali, educhi, prevenga e contrasti la cultura della stupro, affinché anche in Italia qualsiasi atto sessuale non consensuale sia punibile dalla legge.

Violenza contro le donne: se non c’è consenso, deve essere reato

Violenza contro le donne: se non c’è consenso, deve essere reato

Il sesso senza consenso è stupro!”. Campagna di Amnesty International che abbiamo sottoscritto e a partire dalla quale abbiamo presentato oggi una risoluzione per il Comune di Firenze”


Per firmare la campagna clicca qui.


“Il sesso senza consenso è stupro!”.

“Questo è il titolo della campagna promossa da Amnesty International Italia – spiegano i consiglieri di Sinistra Progetto Comune Dmitrj Palagi e Antonella Bundu – che abbiamo sottoscritto questa mattina, contestualmente al deposito di una risoluzione con cui proponiamo al Comune di Firenze:

– di aggiungersi a chi chiede una revisione dell’articolo 609-bis del Codice Penale,

– di promuovere in tutta la Città una campagna che renda noti i contenuti della cosiddetta Convenzione di Istanbul.

In Italia e in tanti altri paesi europei non viene infatti fatto riferimento al consenso, quando si definiscono i reati di violenza sulle donne e di violenza domestica. Esiste però un testo internazionale, sottoscritto anche dal nostro Paese, che va in una direzione diversa, riconoscendo questo tipo di crimini come violazione dei diritti umani e forma di discriminazione. Leggi tutto “Violenza contro le donne: se non c’è consenso, deve essere reato”

Agguato a una militante del Movimento di Lotta per la Casa: la nostra condanna

“Sabato alle 17, in piazza Santa Croce, manifestazione di risposta all’aggressione di matrice politica che ha colpito Anna”


Questo l’intervento di Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune

“Mentre tornava verso casa, Anna, militante del Movimento di Lotta per la Casa, è stata aggredita da cinque persone. La matrice della violenza è politica e si è consumata a conclusione di una giornata di mobilitazioni che hanno visto le strade di Firenze riempirsi di tante persone indignate per l’omicidio razzista di George Floyd. Sabato, intorno alle 22, la compagna Annina si è saputa difendere, contrariamente a quanto ci si potrebbe immaginare a sapere che si tratta di una persona di oltre 60 anni e di piccola corporatura.

Leggi tutto “Agguato a una militante del Movimento di Lotta per la Casa: la nostra condanna”

Lei resta a casa

“Condividiamo e sosteniamo l’appello al Procuratore della Repubblica di Firenze per adottare un provvedimento, simile a quello di Trento, per rimuovere uno dei possibili ostacoli che impediscono alle donne di denunciare la violenza subita, allontanando da casa i maltrattanti, invece di donne e bambini. Leggi tutto “Lei resta a casa”