Controlli di vicinato: il continuo annuncio di una decisione sbagliata

Queste le dichiarazioni di Dmitrij Palagi, Sinistra Progetto Comune

“Il tempo di far uscire un comunicato sul controllo di vicinato (qui) ed ecco che un nuovo entusiasmante annuncio viene rilasciato dall’Amministrazione rispetto a questa splendida idea per tutelare il senso di insicurezza della cittadinanza.

Lo avevo annunciato ieri, parlando di videosorveglianza e privacy, ascoltando le risposte della Giunta ad alcune domande: utilizzare le “nuove tecnologie” (anche se chat e telecamere ormai tanto nuove non sono) a fini di controllo è pericoloso. Farlo con leggerezza è sbagliato.

Perché si è scelto di usare WhatsApp? Perché è l’applicazione più diffusa…

Nell’ambito di quanto previsto dalle norme nazionali e dei protocolli tra Prefettura e Comuni, com’è che si costituiscono i Comitati di Vicinato? Perché i “patti” li abbiamo chiesti, ma la Polizia Municipale (titolata a vigilare su questi percorsi) ci ha potuto rispondere con una fotocopia, in cui leggiamo scritto a pennarello “Ugnano – Mantignano”. Leggi tutto “Controlli di vicinato: il continuo annuncio di una decisione sbagliata”

Il riconoscimento facciale delle telecamere sarà possibile

Queste le dichiarazioni di Dmitrij Palagi e Antonella Bundu, consigliere e consigliera comunale di Sinistra Progetto Comune

“Dopo la telecamera numero 1000 il Sindaco ci aveva annunciato con entusiasmo la sperimentazione di un nuovo software, sulla scia di quanto lo ha sorpreso (positivamente) a Tel Aviv. Siamo state tutte e tutti rassicurati: comunque non si sarebbe voluto nessun riconoscimento facciale. Invece oggi l’Assessore ha confermato quanto già uscito lunedì scorso sulla stampa, rispetto alla richiesta fatta al Garante della privacy per permettere il riconoscimento facciale. Leggi tutto “Il riconoscimento facciale delle telecamere sarà possibile”

Controlli di vicinato, quel senso di insicurezza che cresce

Immagine da pexels.com

Questo l’intervento del consigliere Dmitrij Palagi, Sinistra Progetto Comune

“Una mattina un cittadino, o una cittadina, si sveglia e sa che se si impegna, potrà ottenere, per la sua zona, il titolo di “zona degradata”. A quel punto potrà ottenere un controllo di vicinato, come quelli presenti a Ugnano-Mantignano, Pian dei Giullari e via Bolognese.

L’Assessore firmerà il suo patto con la cittadinanza. Da lì arriverà una apposita segnaletica, per spaventare la criminalità. Infatti sarà predisposta una potente chat, in cui le persone più volenterose potranno segnalare numeri di targa e persone sospette, con tanto di foto e video. Il tutto tramite WhatsApp, perché il problema dei dati affidati a un ente privato, quale è in questo caso il proprietario dell’applicazione (Facebook), è stato brillantemente risolto: le chat sono chiuse e i suoi partecipanti sono stati vincolati a non rivelare niente di tutto quello che sarà lì pubblicato. Leggi tutto “Controlli di vicinato, quel senso di insicurezza che cresce”

Lavoratori e lavoratrici del trasporto pubblico: la nostra a solidarietà e le nostre domande 

Joaquin Phoenix nel film Joker (2019)
Dmitrij Palagi, Antonella Bundu

Abbiamo appreso dell’episodio di aggressione a un’autista di Ataf su una delle linee cosiddette periferiche. Oltre a esprimere la nostra solidarietà pensiamo sia importante ascoltare le richieste della lavoratrice e delle parti sindacali.

Per questo abbiamo depositato un’interrogazione dopo la quale valuteremo se proporre anche altri atti. Il tema dei capolinea isolati dal resto del tessuto urbano riguarda tutta la città, mentre la presenza di più personale sui mezzi di traporto pubblico merita di essere ascoltata sia per gli autobus che per i treni. La presenza sul territorio di servizi e lavoro vale più di qualsiasi telecamera o presidio da parte delle forze dell’ordine. Leggi tutto “Lavoratori e lavoratrici del trasporto pubblico: la nostra a solidarietà e le nostre domande “

Dopo le bombe intelligenti, i sistemi di controllo intelligenti

Foto di “Paterm”: Big Brother graffiti in La Ferté-sous-Jouarre (Seine-et-Marne, France), da wikimedia.org

Questo l’intervento di Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune

“Poi la maggioranza ci chiede in aula perché siamo all’opposizione. Anche perché sulla gestione del tema sicurezza/sicurezze al governo nemmeno ci si preoccupa più di usare un linguaggio diverso dalle destre. “Siamo una delle città più controllate d’Italia”, dichiara il Sindaco, inaugurando la telecamera numero mille… Raccontando di aver visto a Tel Aviv una tecnologia interessante e di voler proseguire nella sua sperimentazione sul nostro territorio. Leggi tutto “Dopo le bombe intelligenti, i sistemi di controllo intelligenti”

I decreti sicurezza che rendono insicuro chi lavora

Questo l’intervento di Antonella Bundu e Dmitrij Palagi, consigliera e consigliere comunale di Sinistra Progetto Comune

4.000 € di multa (a testa) per chi ha scioperato a difesa della propria dignità.
I decreti sicurezza colpiscono chi è sfruttato, lo abbiamo sempre sostenuto e lo conferma la vicenda della Tintoria Superlativa.
Si può essere non pagati per il lavoro che si svolge? Si deve restare in silenzio e rassegnati se si subiscono condizioni indecenti sul proprio luogo di lavoro? Questa è la Repubblica Italiana fondata sul lavoro?

Leggi tutto “I decreti sicurezza che rendono insicuro chi lavora”