Trasporto Pubblico Locale: 100% del servizio. L’errore delle privatizzazioni

Queste le dichiarazioni di Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune

“Lo abbiamo già ribadito, partecipando alla mobilitazione promossa dal sindacalismo di base due settimane fa. Il trasporto pubblico locale deve vedere il servizio rafforzato, a partire dal garantire il 100% dei servizi, per i quali non sono stati tagliati i finanziamenti della Regione Toscana. Questo per riconoscere lo sforzo di solidarietà e anche economico fatto dalle classi lavoratrici, come quelle di Ataf. A loro deve essere assicurato il pieno stipendio, anche in forma di riconoscimento che compensi la cassa integrazione. Abbiamo presentato una mozione che va in questo senso.

Non accettiamo un gesto di braccia allargate come risposta. Lo sappiamo che un nuovo gestore dovrà subentrare. Chiediamo da tempo che chi lavora venga tutelato nel passaggio e che questo abbia date sicure, che mai arrivano (ora pare sia dal 1° di agosto). Servono garanzie sul passaggio di consegne che riguarderà Firenze come tutte le altre realtà toscane. Niente. Tutto incerto. Da parte delle stesse maggioranze politiche che hanno promosso la privatizzazione del servizio. Leggi tutto “Trasporto Pubblico Locale: 100% del servizio. L’errore delle privatizzazioni”

Mobilità sostenibile: bene l’impegno, ora lavoriamo per i risultati

“La sinistra di opposizione si è sempre battuta per una svolta a sostegno della mobilità sostenibile, che pare oggi registrare un impegno nuovo da parte della maggioranza”


“Come annunciato durante il question time della settimana scorsa, Sinistra Progetto Comune sosterrà l’impegno della maggioranza e della Giunta a sostegno della mobilità sostenibile.

Non crediamo sia opportuno parlare di rivoluzione. Tanti progetti – aggiungono Dmitrij Palagi e Antonella Bundu di Sinistra Progetto Comune – vengono da lontano e sono stati già finanziati tramite PON Metro. Se il Piano Bartali è possibile in tempi rapidi, il merito va principalmente a quelle associazioni che negli anni si sono battuti per un cambiamento da troppo tempo rimandato. Leggi tutto “Mobilità sostenibile: bene l’impegno, ora lavoriamo per i risultati”

Che il Piano Bartali non sia tutto da rifare

Foto GaHetNa (Nationaal Archief NL), da .wikimedia.org

“Tutto sbagliato, tutto da rifare è il titolo di un libro di Gino Bartali, a cui la Giunta ha scelto di intitolare il piano straordinario per la mobilità ciclabile, previsto per le cosiddette fasi 2 e 3 legate all’emergenza Covid-19.

Mentre a Milano e Roma (per non parlare di Parigi) già qualcosa è stato fatto, a Firenze – spiegano i consiglieri di Sinistra Progetto Comune Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – si attende un’accelerazione degli interventi tesi a favorire gli spostamenti in bicicletta. Gli annunci si sono susseguiti a distanza di un mese, il 27 aprile prima e il 27 maggio poi.

22 chilometri di interventi sono stati previsti. Gli incontri con le associazioni sono iniziati e abbiamo visto il Partito Democratico depositare una mozione che rafforza l’intenzione di investire nella giusta direzione: attenzione all’ambiente e investimenti sulle alternative all’utilizzo di mezzi privati a motore. Leggi tutto “Che il Piano Bartali non sia tutto da rifare”

Nuovo aeroporto: ancora tu? 280 milioni da spendere meglio…

Foto di Mike da flickr.com

280 milioni per il nuovo aeroporto di Peretola sarebbero stati stanziati dal Governo…

Nell’interesse di chi, con quale idea di futuro?

Ricordiamo come il progetto presentato sia stato bocciato perché era stata sbagliata la valutazione di impatto ambientale (non si era persa una marca da bollo per via di un colpo di vento, provocando la cattiva burocrazia italiana). Quindi si deve ripartire da zero, con tempi lunghi e incerti.

Il ricatto occupazionale non deve essere accettato, ci avete finalmente dato ragione. Si tutela la salute e si guarda al futuro. Questo ci è stato detto all’inizio dell’emergenza Covid-19.

Quindi ora dovete spiegarci a cosa serve un nuovo aeroporto, quando:
– è evidente che lì dove è stato pensato non può starci,
– va a confliggere con il progetto del parco della piana e con lo sviluppo del polo scientifico della zona (poi lamentiamoci che non si investe in ambiente e ricerca),
– occorre volare meno, perché il mondo che avevamo trasformato correva troppo velocemente e inquinava troppo. Leggi tutto “Nuovo aeroporto: ancora tu? 280 milioni da spendere meglio…”

Trasporto pubblico locale, un futuro per la mobilità incerto?

“Il nuovo gestore pare sia confermato che arrivi il 1° luglio. Nel frattempo la Città Metropolitana pare essere una realtà distante dal Comune capoluogo”


Questo l’intervento di Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune

“Abbiamo ascoltato in Commissione 6 l’Assessore alla mobilità, con interesse. Si è chiesto di rimandare ad altra occasione le domande su piste ciclabili, biciclette elettriche e monopattini (i cui bandi, attesi da mesi, pare stiano per arrivare). Stessa logica sul tema tranviario e sulla ZTL.

Ci siamo quindi “limitati” a chiedere informazioni sul futuro del trasporto pubblico locale. A quanto risulterebbe all’assessore, dal 1° luglio dovrebbero subentrare i nuovi gestori. Un cambiamento storico, conseguenza diretta della privatizzazione di Ataf voluta da Renzi e di un disastro a livello regionale. Leggi tutto “Trasporto pubblico locale, un futuro per la mobilità incerto?”

Mobilità: non è questione solo comunale

Immagine da pxhere.com

“Rimaniamo in attesa di vedere la Commissione 6 e il Consiglio Comunale potersi confrontare sul tema mobilità. Leggiamo quotidianamente dichiarazioni da parte del Sindaco e della Giunta. Confidiamo – aggiungono i consiglieri di Sinistra Progetto Comune Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – non ci si sia dimenticati del ruolo che è chiamato a svolgere chi è stato eletto alle ultime elezioni amministrative (il Sindaco, ma anche il Consiglio comunale, nelle sue componenti di maggioranza e di opposizione, con funzioni di controllo e di indirizzo).

In questo caso però aggiungiamo, come spesso ci è capitato di fare anche prima dell’emergenza Covid-19, che il Sindaco è anche Sindaco della Città Metropolitana. Un ente che in teoria avrebbe dovuto sostituire le province, ancora in Costituzione, ma che rimane troppo  legato a un’ottica centrale del comune capoluogo, in modo poco utile anche per il nostro Comune.
Quando si parla di mobilità, si dovrebbe pensare anche a chi raggiunge Firenze dai territori limitrofi. I parcheggi scambiatori, i collegamenti ferroviari, le linee extraurbane su gomma non partono dal Duomo, per arrivare in Fortezza da Basso… Leggi tutto “Mobilità: non è questione solo comunale”