O ricettivo-turistico o niente. La pandemia Covid-19 non cambia niente…

Immagine da pxhere.com

“Intere aree della città trasformate a fini turistico-ricettivi. Come se la pandemia non avesse lasciato il segno nel mondo come nella nostra città. Come se l’Amministrazione non avesse ammesso, a fine 2019, che esiste un problema di overtourism, ma a cui chi ci governa continua a guardare con forte nostalgia, sperando torni prima possibile, con maggiore forza.

Soluzioni private – commentano i consiglieri di Sinistra Progetto Comune Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – a problemi pubblici. Questa continua a essere la logica del governo locale. Un modello economico che estrae il massimo del profitto a favore di pochi, con una pressione insostenibile per il territorio, dove spesso si crea soltanto lavoro precario, se non a nero.

Salvaguardare e continuare la storia cittadina, immaginare nuovi servizi per i nuovi bisogni, guardando alla necessità di spazi per la sanità, il sociale, le necessità abitative, quelle del sistema scolastico… È tutto impossibile da immaginare, per questa maggioranza. Leggi tutto “O ricettivo-turistico o niente. La pandemia Covid-19 non cambia niente…”

Variante Caserma Cavalli: ancora locali in Oltrarno

Foto di Pufui PcPifpef da wikimedia.org

“Grazie a una variante urbanistica, presentata nel 2016 dalla proprietà, la Fondazione Cassa di Risparmio, si aprirà al pubblico una corte interna nella Caserma Cavalli di Piazza del Cestello, destinata come noto a diventare la sede di Nana Bianca, già Dada, di una scuola di formazione digitale, e di spazi di co-working.

La variante – ricordano i consiglieri di Sinistra Progetto Comune al quartiere 1 Francesco Torrigiani e Giorgio Ridolfi insieme ai consiglieri di sinistra progetto Comune in Consiglio comunale Antonella Bundu e Dmitrij Palagi – rende questo spazio, 800 mq, da direzionale a commerciale: in questo modo, viene restituito all’uso pubblico: la corte sarà liberamente accessibile. Bene, sembrerebbe una buona notizia.

Ora, qual è l’esercizio commerciale di cui Oltrarno meno aveva bisogno? Facile, locali e ristoranti. Ovviamente, questo è invece il destino di quella corte “restituita all’uso pubblico”: l’ennesima piazza alimentare, l’ennesimo attrattore di traffico in una zona i cui residenti sono già provati da chiasso molestie e disagi vari legati alla vita notturna. Leggi tutto “Variante Caserma Cavalli: ancora locali in Oltrarno”

Ex Caserma Vittorio Veneto: la cittadinanza non si arrende

“Presentate da IDRA i commenti alle ricostruzioni che l’assessora all’urbanistica ha argomentato nel rispondere alla nostra domanda di attualità della scorsa settimana. Rinnovata la richiesta di partecipazione che dovrà essere accolta”


“Le cose stanno come stanno, non c’è motivo che stiano in altro modo. Così ci ha risposto la Giunta, durante il Consiglio comunale in cui abbiamo chiesto conto, con una domanda di attualità, delle richieste avanzate dall’associazione IDRA, per avere maggiori tempi per la presentazione di osservazioni alla trasformazione prevista per l’ex Caserma Vittorio Veneto.

Una parte della città – commentano i consiglieri di Sinistra Progetto Comune Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – che verrà sottratta alla cittadinanza, a favore di un resort esclusivo di lusso, mentre l’IRPET ci conferma che la società vedrà peggiorare le diseguaglianze e l’aumento della povertà.

Leggi tutto “Ex Caserma Vittorio Veneto: la cittadinanza non si arrende”

Ex caserma Vittorio Veneto: anche il difensore civico dà torto al Comune

“Lunedì avevamo chiesto alla Giunta e al Consiglio comunale di concedere maggiori tempi per le osservazioni relative alle varianti urbanistiche che segneranno il futuro della Città. Il Difensore Civico ha riconosciuto le ragioni delle associazioni, ci aspettiamo lo stesso da Palazzo Vecchio”


“Abbiamo chiesto alla Giunta di accogliere le richieste di Idra, sostenute anche dal laboratorio perUnaltracittà e da numerose persone residenti. Volevano spostare la scadenza – spiegano i consiglieri di Sinistra Progetto Comune Dmitrij Plagi e Antonella Bundu – per avanzare delle proposte sul futuro della Ex Caserma Vittorio Veneto, svenduta per trasformarla in un resort di lusso per poche persone “elette” (non in senso elettorale, chiaro). Ci è stato detto di no. Il Covid-19 non esiste in questi casi, evidentemente. Gli accessi agli atti, la possibilità di tenere assemblee o riunioni pubbliche, la mobilità: tutto questo non è mutato in queste settimane di pandemia, secondo chi ci governa.

La pensano in questo modo anche il Partito Democratico e la Lega, che sono intervenuti per bocciare l’ordine del giorno con cui abbiamo proposto di prevedere termini diversi da quelli ordinari per presentare le osservazioni. Leggi tutto “Ex caserma Vittorio Veneto: anche il difensore civico dà torto al Comune”

Lega e PD vogliono tenere fuori la cittadinanza dal futuro della città

Jonathan McIntosh da wikimedia.org

L’ordine del giorno bocciato cliccando qui.


“La pandemia Covid-19 ha spostato numerose scadenze.

Abbiamo chiesto che la stessa logica valesse per le osservazioni da presentare alle varianti urbanistiche, da parte della cittadinanza e delle associazioni.

Si tratta – proseguono i consiglieri di Sinistra Progetto Comune Dmitrij Palagi e Antonella Bundu –  di un diritto che integra il funzionamento degli organismi politici e istituzionali, permettendo trasparenza e partecipazione.

Ci è stato detto di no, da un’asse tra Lega e Partito Democratico che conferma il loro comune modello di sviluppo: investimenti privati per cedere profitto a pochi, ottenendo in cambio qualche briciola, unica speranza di rivedere qualche risorsa. Leggi tutto “Lega e PD vogliono tenere fuori la cittadinanza dal futuro della città”

RSA tutta privata a Torregalli: ci si è già dimenticati della pandemia?

“Cari concittadine e concittadini, anche oggi un altro pezzetto di territorio è andato via a poco prezzo…

Per carità la proprietà è tutelata dalla legge, ma la Costituzione – ricordano i consiglieri comunali di Sinistra Progetto Comune in consiglio comunale Dmitrij Palagi e Antonella Bundu ed il consigliere di Sinistra Progetto Comune al Quartiere 4 Filippo Zolesi – precisa delle finalità sociali dell’impresa. E via così con altri diritti, a cominciare dalla salute per tutti. Sarà forse roba vecchia e superata? Eppure anche Enrico Rossi ha stigmatizzato le responsabilità e le inefficienze delle aziende sociosanitarie private durante il periodo emergenziale della pandemia in Italia. Altro che diritto alla salute, infatti, soprattutto in certe Regioni. Abbiamo sentito dell’auspicio di restituire al controllo pubblico la sanità e l’assistenza, oppure ci siamo sbagliati? Forse, come sostiene la Lega, il nostro approccio al problema è soltanto ideologico? perché privato è necessariamente sempre più efficiente, smart e via così?…

Eppure eravamo stati molto ragionevoli, concreti e poco o nulla ideologici, molto concreti sui bisogni degli anziani… ispirandoci anche ai rilievi che aveva mosso il Consiglio di Quartiere 4, che pure ha una maggioranza e un presidente del PD! Ebbene sì, proprio del Quartiere 4. Leggi tutto “RSA tutta privata a Torregalli: ci si è già dimenticati della pandemia?”