Cultura e digitale: superare la logica della “Netflix italiana”

“Approvata senza voti contrari la risoluzione presentata da Sinistra Progetto Comune ed emendata dal Partito Democratico: si invita il governo a coinvolgere la RAI e investire sulla realizzazione delle opere, invece di concentrarsi sulla distribuzione”
Foto da pixabay.com

La mozione approvata cliccando qui.


Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune

“Abbiamo trovato infelice l’espressione “Netflix italiana”. Ci sembra indicativa di una logica concentrata sulla distribuzione e sulle grandi realtà di mercato, costruite su logiche del profitto che poco hanno a che vedere con la Costituzione e i principi riconosciuti anche in sede europea.

Si investono 10 milioni dello Stato e 9 milioni di Cassa Depositi e Prestiti per una società dove il privato ha il 49%, nonostante un impegno minore (9 milioni, in cui è compresa la stima del valore dell’infrastruttura offerta).

Il tutto con un riferimento alle grandi piattaforme di fruizione digitale, rispetto alle quali davvero non è possibile immaginare nessuna concorrenza, che pure rimane una logica da evitare.

Il Consiglio comunale di ieri, senza voti contrari (con non voto e assenze dall’aula delle destre), ha chiesto al Governo di rivedere le sue decisioni. Leggi tutto “Cultura e digitale: superare la logica della “Netflix italiana””

Leonardo ed ex Ote: il Sindaco sta con il lavoro solo a parole?

“FIOM, FIM, UILM denunciano la totale assenza di interlocuzione con l’Amministrazione comunale di Firenze. A noi in Consiglio era stato detto che si sarebbe proceduto al confronto con le parti sindacali, ma la maggioranza ha scelto di stare dalla parte sbagliata di questa vicenda”
Foto da comune.fi.it

Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune

“Oggi è uscito un comunicato stampa a firma FIM, FIOM, UILM, in risposta all’annuncio che il Comune di Firenze ha fatto insieme a Leonardo SpA, per annunciare come nell’ex stabilimento OTE sia previsto un nuovo polo formativo tecnologico, dentro il quale sarà ospitato un istituto di formazione.

Sul cambio di destinazione d’uso le parti sindacali avevano però chiesto un confronto e la loro voce l’avevamo portata direttamente in Consiglio comunale, a novembre 2020.

L’Assessora ci aveva risposto in modo apparentemente chiaro: c’era la disponibilità al confronto per capire quale soluzione trovare per mantenere la vocazione industriale dell’area.

In questo anno (dall’approvazione della variante in Palazzo Vecchio) a oggi non c’è stato però nessun dialogo reale. Gli annunci travolgono la realtà.

Si parla di eccellenze e avanguardia, mentre si tace sulla drammatica perdita dei posti di lavoro. Non possiamo vivere di solo turismo, viene detto troppo spesso. Leggi tutto “Leonardo ed ex Ote: il Sindaco sta con il lavoro solo a parole?”

Toscana Aeroporti Handling: ancora in presidio

“Grazie al Presidente del Consiglio comunale Luca Milani per essere sceso ad ascoltare le ragioni di una lotta che prosegue. Oltre la solidarietà delle istituzioni occorre un’azione politica per pretendere il rispetto di diritti e dignità di chi lavora”


Dmitrij Palagi, Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune

“Nonostante la pioggia le lavoratrici e i lavoratori dell’handling aeroportuale erano di nuovo in piazza questa mattina, con l’organizzazione sindacale USB.

Eravamo nuovamente al loro fianco, per una vicenda che dimostra il fallimento delle logiche speculative, tese a garantire i profitti di minoranze ristrette, sulle spalle di chi ha bisogno di un salario per vivere.

Non bastano gli atti votati anche in Consiglio comunale, che chiedono a Toscana Aeroporti di rispettare la dignità di chi lavora. Si tratta di una realtà che ha al suo interno soci pubblici e alla quale sono stati “assegnati” recentemente altri 10 milioni da parte della Regione.

Leggi tutto “Toscana Aeroporti Handling: ancora in presidio”

Vaccini: sospendere i brevetti, fermare i profitti sulla vita e la salute

“Parere favorevole in Commissione 4 di Palazzo Vecchio e convergenza con la maggioranza anche al Quartiere 5, su un tema centrale per uscire dalla crisi pandemica in cui siamo ancora immersi”

Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune
Vincenzo Pizzolo – SPC Quartiere 5

“Sul tema della campagna per la sospensione dei brevetti sui vaccini si erano registrate alcune incomprensioni nel corso delle scorse settimane, per una calendarizzazione che aveva penalizzato la nostra proposta e che ha impedito una sintesi rispetto al testo della maggioranza.

Riteniamo importante trovare la massima unità possibile per una lotta necessaria quanto difficile da portare avanti. È evidente che a livello globale è tempo di pretendere che le multinazionali sospendano i brevetti.

Per permettere una produzione di vaccini che sia capace di arrivare anche dove mancano le risorse per poter accedere alle cure. Cure su cui non è accettabile vedere consumarsi le logiche dell’accumulazione di profitti, mentre le persone si ammalano e in troppi casi muoiono.

Leggi tutto “Vaccini: sospendere i brevetti, fermare i profitti sulla vita e la salute”

Davanti a Panorama, in presidio

“Al fianco della mobilitazione delle lavoratrici e dei lavoratori di PAM Panorama, che ai Gigli di Campi Bisenzio continuano a vedere sacrificati i loro salari e i loro diritti, ma ancora in lotta”


Dmitrij Palagi, Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune

Da tempo va avanti la lotta delle lavoratrici e dei lavoratori di PAM Panorama del punto vendita I Gigli di Campi Bisenzio.

Subiscono scelte aziendali sbagliate e continue richieste di sacrifici.

La grande distribuzione non può dare responsabilità alla Covid-19 per situazioni di crisi, specialmente in questo caso, dato che la vicenda parte da lontano.

Quello che sta avvenendo è purtroppo un “classico”: tentativo di dividere la classe lavoratrice, assenza di equità nelle proposte avanzate alle parti sindacali, richiesta di rinunciare a parte di stipendio e diritti, sostanziali ricatti (riassumibili nell’espressione: o accetti le condizioni, o si chiude). Leggi tutto “Davanti a Panorama, in presidio”

A sostegno dei lavoratori Textprint

Dalla pagina Facebook @SiCobasFirenze

Dal 18 gennaio gli operai della Texprint di Prato sono in sciopero. Dall’11 febbraio sono in presidio permanente, notte e giorno, davanti ai cancelli della fabbrica. Dalle loro voci abbiamo ascoltato la denuncia di condizioni intollerabili di sfruttamento: turni di dodici ore al giorno per sette giorni la settimana, paghe misere, negazione di tutti i più elementari diritti. Abbiamo visto sui loro corpi i segni degli incidenti causati da un lavoro svolto senza riposi, con turni massacranti, senza sicurezza.

La loro denuncia può e deve accendere i riflettori sullo stato di salute dei diritti e della dignità del lavoro nel distretto tessile pratese. Le sempre più frequenti inchieste della Magistratura e i risultati dei controlli portati avanti dall’Ispettorato del Lavoro, da anni fanno emergere un vero e proprio “sistema” di sfruttamento sistematico della manodopera (soprattutto migrante e richiedente asilo), nonché gli intrecci tra criminalità organizzate e imprenditoria. Leggi tutto “A sostegno dei lavoratori Textprint”