Maggio Musicale: morire di fame o morire di Covid-19?

“Oggi intervista di Pereira a cui è seguita la sua presenza in Commissione cultura del Comune di Firenze. Parole che ci preoccupano. Occorre tutelare il Maggio, il nostro impegno va in questa direzione”


Dal sito www.maggiofiorentino.com

Queste le dichiarazioni di Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune


“Il Maggio paga i disastri accaduti dal 2004 al 2015, è stato detto oggi in Commissione cultura, dove la dirigenza del teatro è stata ascoltata dai gruppi consiliari. Questa era una verità nota, per la quale si era raggiunto un prezioso equilibrio con la cittadinanza, il territorio provinciale e le organizzazioni sindacali, che aveva margini di miglioramento, ma che sembra essere continuamente scosso dalla nuova sovrintendenza Pereira.

Leggi tutto “Maggio Musicale: morire di fame o morire di Covid-19?”

La democrazia dei followers secondo Alberto Mario Banti

Articolo pubblicato su Il Becco il 26 settembre 2020, qui.


Immagine da pixabay.com

Il 1979 è considerato in modo diffuso un anno di svolta, almeno per chi insiste sulla categoria di neoliberismo come chiave interpretativa del tempo presente. Di genealogia dell’ordoliberalismo ha scritto in modo approfondito, per la nostra testata, Alessandro Zabban, guardando a Foucault (la prima parte del suo articolo qui), per cui qui sarà sufficiente richiamare come Alberto Mario Banti, docente storia contemporanea all’Università di Pisa, abbia scelto di partire da Thatcher e Reagan per evidenziare come la pandemia Covid-19 si sia diffusa in un mondo segnato da diminuzione della pressione fiscale sui grandi patrimoni e dell’aumento della disuguaglianza all’interno delle società occidentali. Leggi tutto “La democrazia dei followers secondo Alberto Mario Banti”

Deposito e personale in appalto: maggioranza strumentale

“L’internalizzazione è mia e me la gestisco io, pare voglia dirci la maggioranza con la bocciatura di un ordine del giorno che chiedeva garanzie sul futuro di servizi essenziali per il nostro territorio”


L’ordine del giorno bocciato cliccando qui.


“Nel rispetto della modalità telematica con cui svolgiamo i Consigli comunali – spiegano i consiglieri di Sinistra Progetto Comune Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – abbiamo accorpato in un unico ordine del giorno due richieste.

La prima: piena internalizzazione del personale in appalto dei servizi archivistici e bibliotecari, con continuità occupazionale, garanzie per i livelli salariali e procedure che tengano conto di chi già opera in questo settore, nel rispetto delle normative in vigore (riconoscendo con punteggi specifici l’esperienza maturata e favorendo così chi lavora per il Comune di Firenze da anni, ma in appalto).

Leggi tutto “Deposito e personale in appalto: maggioranza strumentale”

Artisti e mestieri di strada oggi di fronte a Palazzo Vecchio

Bundu e Palagi: “Oggi non si voterà il nuovo regolamento, ma è importante la mobilitazione di chi è interessato da questo intervento della Giunta non condiviso. Grave se non li si volesse ricevere”


Queste le dichiarazioni di Antonella Bundu e Dmitrij Palagi – Sinistra Progetto Comune

“Al fianco degli operatori e delle operatrici, sosteniamo l’iniziativa dei mestieri e degli artisti di strada, che stamani hanno voluto manifestare di fronte a Palazzo Vecchio per dire no al nuovo regolamento, che difficilmente troverà spazio durante il Consiglio comunale di oggi.
Penalizzati oltre che dalla crisi legata alla pandemia, dove il governo non prevede per loro nessun tipo di ristoro, anche dal nuovo regolamento, manifesteranno probabilmente con un ulteriore presidio sotto Palazzo Vecchio, per far sentire le ragioni di intere categorie, o di larga parte di queste.

Leggi tutto “Artisti e mestieri di strada oggi di fronte a Palazzo Vecchio”

Artisti e mestieri di strada “in strada” per contestare il nuovo regolamento

Questo l’intervento di Antonella Bundu e Dmitrij Palagi – Sinistra Progetto Comune

“Vista la pandemia e il Covid-19 sarebbe il caso di utilizzare queste settimane e questi mesi per confrontarsi con chi vive la nostra città. Oggi tre delle quattro Associazioni e Coordinamenti di Artisti di Strada operanti nel nostro Comune hanno raggiunto Palazzo Vecchio. Tutte le forze consiliari hanno ricevuto una serie di contestazioni al nuovo regolamento che colpirà queste realtà. Non sappiamo se sarà votato dal Consiglio comunale in questo complicato mese di novembre ma nelle commissioni abbiamo già avuto modo di esprimere la nostra contrarietà al nuovo testo. Leggi tutto “Artisti e mestieri di strada “in strada” per contestare il nuovo regolamento”

Biblioteche e archivi: come si tutelerà chi lavora in appalto?

“Lunedì question time, per avere tutte le garanzie dovute al personale in appalto di un servizio definito essenziale dalla stessa Giunta”


Il testo del question time cliccando qui.


“Era purtroppo un timore che c’era da tempo. La scelta di chiudere le biblioteche e gli archivi colpisce duramente tante persone. Tra l’utenza di questo servizio essenziale c’è anche chi ha bisogno di quei luoghi per lavoro e per studio. A essere penalizzate sono anche le classi lavoratrici ovviamente, in particolare quelle in appalto.

In questa fase emergenziale e di pieno acuirsi del quadro pandemico – sottolineano i consiglieri di Sinistra Progetto Comune Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – ecco aggiungersi una serie di ingiustizie, precedenti al Covid-19. Il consorzio che opera nella gestione degli appalti rifiuta i confronti sindacali e il Comune di Firenze non ha ancora dato garanzie su un piano di lavoro che permetta di operare da remoto, come da indicazioni ricevute da Governo e Regione Toscana.

Leggi tutto “Biblioteche e archivi: come si tutelerà chi lavora in appalto?”