Uffizi Diffusi a Sollicciano? È estate, tutto va bene

“Non servono oasi nel deserto e neanche annunci occasionali, per un luogo in cui le cose non stanno andando bene e il legame che manca tra la città e Sollicciano ha necessità di un approccio diverso”
Foto: Rai News

Massimo Lensi, Associazione Progetto Firenze
Dmitrij Palagi, Sinistra Progetto Comune Firenze

L’idea di proporre un’esposizione di opere d’arte del museo degli Uffizi dentro il carcere di Sollicciano potrebbe dare il via a cambiamenti positivi, ma andrebbe organizzata in tutt’altro modo. Valutare come sede “naturale” per la fattibilità dell’iniziativa il Giardino degli Incontri, una sorta di oasi nel deserto che Michelucci progettò per rendere meno disumano l’ambiente architettonico di quell’istituto, significa limitarsi a usare il carcere come “brand”, senza davvero aprirsi ad esso. Il “brano di città” che Michelucci intese realizzare era contenuto nell’idea più generale di un carcere a porte aperte, modellato sull’impianto rieducativo dell’epoca. Un’idea che oggi mostra più di un limite, ideale e strutturale. Il progetto di una “sezione” degli Uffizi diffuso in carcere avrebbe tutt’altro senso se inserito con garbo nel contesto complessivo dell’istituto penitenziario fiorentino, coinvolgendo la comunità dei ristretti, ponendo il progetto al servizio della marginalità sociale che riempie quelle povere celle, non suggerendo soltanto il richiamo a ideali soffocati dalla realtà. Leggi tutto “Uffizi Diffusi a Sollicciano? È estate, tutto va bene”

Carducci: la Regione e il Comune non abbandonino la scuola

“Risposta insoddisfacente sul piano politico: bene che Palazzo Vecchio stia cercando nuove soluzioni, ma occorre scegliere la via più semplice e imporre la condizione di necessità al livello regionale”
Foto da quinews.net

Antonella Bundu e Dmitrij Palagi – Sinistra Progetto Comune

“Questa mattina davanti alla Scuola Carducci c’è stato un presidio di personale dipendente e famiglie, per chiedere adeguati spazi, per vedere confermata la disponibilità dell’immobile individuato dalla Regione Toscana per i laboratori.

All’inizio dello scorso anno scolastico la Giunta di Firenze aveva messo a disposizione gli spazi della Pergola, per poi trovare un accordo con il livello regionale su una palazzina che ora pare venga negata alla scuola, per “altre finalità”. Leggi tutto “Carducci: la Regione e il Comune non abbandonino la scuola”

Università di Singapore a Firenze? No simpatie fasciste nelle nomine

“Depositata una risoluzione che raccoglie l’appello dell’ANPI e del mondo antifascista, rispetto alla nomina di un esponente dell’estrema destra come diplomatico”


Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune

“Un diplomatico al centro di forti polemiche per le sue simpatie di estrema destra è stato nominato ambasciatore a Singapore, scatenando le giuste proteste dell’ANPI e di parte dei gruppi parlamentari, anche di maggioranza.

Dato che il Sindaco di Firenze ha parlato di un’apertura di una sede dell’Università di Singapore a Firenze crediamo sia importante che Palazzo Vecchio si esprima per aggiungersi alle voci che chiedono il ritiro della nomina. Leggi tutto “Università di Singapore a Firenze? No simpatie fasciste nelle nomine”

In nome della cultura non si può ignorare la Palestina

“Nessuna perplessità della Giunta su quanto annunciato rispetto alla decisione di aprire a Firenze una sede dell’università di Tel Aviv: suggeriamo di seguire l’esempio dell’ateneo di Siena, in coerenza con gli atti votati dal consiglio comunale”


Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune

“Tel Aviv aprirà una sua sede a Firenze?

Abbiamo chiesto conto alla Giunta delle dichiarazioni di alcuni giorni fa, ma ci è stato detto che le nostre domande creavano stupore, perché la cultura è un modo per favorire la pace.

Ci teniamo a spiegarci, come fatto in aula: la ricerca piegata al mercato e al potere non può aiutare la solidarietà fra i popoli, ma è spesso strumento dell’oppressione.

Anche questo ci ha insegnato il secolo scorso: le comunità accademiche di tutto il mondo hanno più volte denunciato la complicità delle istituzioni accademiche di Tel Aviv con la sistematica violazione del diritto internazionale da parte del governo di Israele. Leggi tutto “In nome della cultura non si può ignorare la Palestina”

Licenziamenti alla SACI: al fianco delle organizzazioni sindacali

“Avviata la procedura di licenziamento per 34 persone, che colpisce anche il direttore. Una pessima notizia per il nostro territorio, per cui chiediamo un impegno diretto di Palazzo Vecchio”
Foto da saci-florence.edu

Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune

“La Studio Art College International Incorporated (Saci) è a Firenze dal 1975: si tratta di un punto di riferimento importante per le studentesse e gli studenti degli Stati Uniti, che in questi giorni ha avviato la procedura di licenziamento collettivo per 34 persone e l’attuale direttore.

A differenza di altre realtà simili del nostro territorio, Saci si è mossa senza progettualità, durante la crisi pandemica, a quanto si legge dalla denuncia della FLC CGIL di Firenze, che riporta un atteggiamento passivo e fatalista da parte dell’azienda. Leggi tutto “Licenziamenti alla SACI: al fianco delle organizzazioni sindacali”