Sahara Occidentale, al fianco del Popolo Saharawi

“Tanti i comuni toscani che sono gemellati con le tendopoli. L’azione militare delle forze armate del Marocco viola ulteriormente il diritto internazionale e richiede risposte da tutti i livelli istituzionali”


Il testo della risoluzione che a breve sarà depositata cliccando qui.

Foto di “Zarateman” da wikimedia.org

Questo l’intervento di Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune


“In questi giorni si sono susseguite le notizie e le denunce rispetto alla drammatica situazione che si è rinnovata nel Sahara Occidentale, che dagli anni ’60 attende di vedere il rispetto del diritto internazionale e quanto stabilito dall’Organizzazione delle Nazioni Unite, in particolare con un referendum di autodeterminazione ancora mai organizzato.

Il popolo Saharawi ha manifestato per giorni e giorni, pacificamente, per denunciare la violazione della ‘zona cuscinetto’ da parte del Marocco. In risposta ha ricevuto violenza militare. Ci uniamo alle voci di solidarietà e sostegno a un popolo a cui si nega il diritto a esistere in modo indipendente e dignitoso. Leggi tutto “Sahara Occidentale, al fianco del Popolo Saharawi”

Messa al bando delle armi nucleari: al via il Trattato, l’Italia aderisca

Dal profilo Flickr dell’ International Campaign to Abolish Nuclear Weapons (ICAN)

“Firenze è stata al centro di numerose iniziative per la pace e contro le armi nucleari, in particolare durante le Giunte Domenici. Presentata una risoluzione per ribadire la posizione di Palazzo Vecchio”


Il testo della risoluzione presentata cliccando qui.


“Da ieri 50 paesi hanno ratificato il Trattato per la messa al bando delle armi nucleari. Si tratta di un obiettivo importante, che farà entrare in vigore questo documento a partire dal 22 gennaio 2021.

Purtroppo il Governo italiano non ha contributo a questo passo in avanti verso la pace. Il Comune di Firenze – ricordano i consiglieri di Sinistra Progetto Comune Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – aveva chiesto di farlo, con una risoluzione presentata da Firenze Riparte a Sinistra e votata a marzo 2018.

Leggi tutto “Messa al bando delle armi nucleari: al via il Trattato, l’Italia aderisca”

Nel giorno della vittoria in Bolivia, la solidarietà al popolo cileno da Firenze

“Approvata una risoluzione che condanna la violazione dei diritti umani da parte del governo cileno, con cui si è risposto alle manifestazioni del 2019. Firenze ribadisce il suo carattere di città di pace”


Foto dalla pagina Facebook @LuchoXBolivia

L’atto approvato cliccando qui.


Queste le dichiarazioni di Dmitrij Palagi e Antonella Bundu, Sinistra Progetto Comune


“In Cile vige ancora la costituzione redatta sotto Pinochet. Il 25 ottobre si terrà un “plebiscito” che ipotizza il suo superamento. Ieri invece è arrivata una buona notizia dalla Bolivia, dove il Movimento al socialismo ha vinto le elezioni, dopo le travagliate vicende che hanno portato all’allontanamento dal Paese di Evo Morales.

Per questo siamo particolarmente lieti di aver potuto votare in questo giorno una risoluzione di solidarietà al popolo cileno, colpito dalla brutale repressione del suo governo, con cui si è risposto alle manifestazioni di protesta iniziate nel 2019.

Leggi tutto “Nel giorno della vittoria in Bolivia, la solidarietà al popolo cileno da Firenze”

Libertà per Abdullah Öcalan: giornata di mobilitazione in Italia

“Insopportabile l’ipocrisia della politica e delle istituzioni che applaudono alla causa kurda e poi lasciano marcire in carcere un protagonista della loro resistenza. Domani iniziativa all’SMS di Rifredi”


Queste le dichiarazioni di Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune

“Abdullah Öcalan è tra le persone che hanno fondato il Partito dei Lavoratori del Kurdistan (PKK), guidando la lotta per i diritti della popolazione curda per moltissimi anni. Da ormai oltre 20 anni è detenuto per volontà della Turchia, in isolamento. Per più di 10 anni è stato l’unico prigioniero nell’isola che lo “ospita”. Leggi tutto “Libertà per Abdullah Öcalan: giornata di mobilitazione in Italia”

Ebru Timtik, uccisa dal terrorismo di Stato in Turchia

La foto è ripresa dal sito sendika63.org

Terrorismo e omicidio di Stato in Turchia.

Ebru Timtik era in sciopero della fame dal 2 gennaio.

238 giorni di sciopero della fame.

In carcere.

Accusata di terrorismo. Avvocatessa. Colpevole di aver svolto il suo lavoro.

Accusata di terrorismo. È bene ripeterlo. Perché anche in Palazzo Vecchio, specialmente dalle destre, quando chiediamo la liberazione di Öcalan, o il sostegno al PKK, veniamo denunciati di stare dalla parte del terrorismo.

In Turchia il terrorismo è al governo.

Prima di lei sono morti Helin Bolek, 288 giorni di sciopero della fame, e Mustafa Kocak, 297 giorni di sciopero della fame. E tante e tanti altri.

Prosegue la lotta di Aytaç Ünsal, anche lui avvocato, 205 giorni di sciopero della fame, incarcerato. In una sua lettera ha scritto: Leggi tutto “Ebru Timtik, uccisa dal terrorismo di Stato in Turchia”

Israele ed Emirati Arabi: accordi sulla pelle delle vite umane

Da Betlemme (2008), foto da account PalFest di flickr.com

In Palazzo Vecchio abbiamo più volta discusso di Palestina. A Firenze un protagonista della vita economica locale è stato nominato console onorario di Israele.

Spesso, con Antonella Bundu, ci troviamo a dover spiegare le ragioni di tanta determinazione, da parte di Sinistra Progetto Comune, rispetto alla questione palestinese.

Le notizie di un accordo tra “l’unica democrazia del Medio Oriente” (…) ed Emirati Arabi ricorda le ragioni di chi crede nella solidarietà tra i popoli e nella loro autodeterminazione. Anche perché i cattivi di ieri sono improvvisamente diventati interlocutori affidabili (basta essere avversari dell’Iran…). Leggi tutto “Israele ed Emirati Arabi: accordi sulla pelle delle vite umane”