Lettera di Pax Christi al Consolato Onorario di Israele a Firenze

“In sostegno alle mobilitazioni per la pace e contro la violazione del diritto internazionale da parte del Governo di Israele”


“Questa mattina alle 11.00 ci siamo uniti alla delegazione di Pax Christi che ha raggiunto il Consolato Onorario di Israele a Firenze per consegnare due lettere sull’annessione portata avanti dal Governo di Tel-Aviv.

Ancora in questo mese di giugno – spiegano i consiglieri di Sinistra Progetto Comune Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – 40 esponenti indipendenti delle Nazioni Uniti hanno condannato queste operazioni, parlando esplicitamente di apartheid del 21esimo secolo.

Di fronte alle ingiustizie e all’oppressione, lo abbiamo già detto e continueremo a ripeterlo, non si può essere indifferenti. Ogni silenzio è complice e la Resistenza ci ha insegnato a essere partigiane e partigiani della libertà.

Leggi tutto “Lettera di Pax Christi al Consolato Onorario di Israele a Firenze”

Solidarietà internazionale: non prendere posizione è complicità

Questo l’intervento di Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune

“Domani in tante città sono indette manifestazioni per rispondere all’appello Movimento Kurdo e delle Comunità Palestinesi in Italia, per una giornata di mobilitazione e solidarietà internazionale. Sinistra Progetto Comune ha aderito alla piattaforma nazionale e sarà in piazza alle 17, in piazza della Repubblica.

Il Consiglio comunale di Firenze, in questo primo anno di consiliatura, ha confermato il suo tradizionale impegno per la pace e il diritto all’autodeterminazione dei popoli. Oggi abbiamo registrato un brutto segnale, che speriamo non anticipi una preoccupante discontinuità. Perché, come ci ha insegnato la Resistenza, di fronte allo sfruttamento e alle ingiustizie, occorre essere partigiane e partigiani. Della libertà, della possibilità di vivere fuori dalla violenza delle guerre e dell’oppressione, dell’emancipazione. Leggi tutto “Solidarietà internazionale: non prendere posizione è complicità”

Il Governo della Turchia continua a reprimere la libertà e la causa curda

Questo l’intervento di Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune


“Abbiamo depositato ormai a inizio giugno una risoluzione di condanna alla repressione del Governo turco alla libertà, che colpisce in particolare modo il partito dell’HDP (Partito Democratico del Popolo) e le persone elette in numerosi enti locali. Nel frattempo la situazione di emergenza è significativamente peggiorata. Lo sospensione del diritto e la violazione delle leggi sono continuamente all’ordine del giorno, in Turchia.

Tra il 2016 e il 2018 sono state 95 le municipalità che hanno visto negato l’esito del voto espresso democraticamente dalla popolazione locale, mentre 93 sono i sindaci finiti in arresto. Anche deputati (già co-presidenti dell’HDP) sono in condizioni di detenzione, mentre per 19 deputate e deputati sono stati avviati i procedimenti di revoca dell’immunità parlamentare. Migliaia di militanti sono nelle carceri turche per ragioni politiche, in condizioni che violano ogni convenzione di rispetto dei diritti umani. A questo si aggiunge un’amnistia che in quel paese ha riguardato recentemente circa 90.000 persone detenute, escludendo però i reati di natura ‘politica’. Il tutto in piena emergenza Covid-19, che aggrava le difficoltà di sofferenza in spazi chiusi e inumani. Leggi tutto “Il Governo della Turchia continua a reprimere la libertà e la causa curda”

Un sabato di piazze sotto la pioggia

Nonostante il maltempo si sono tenuto comunque le due manifestazioni previste per sabato 13 giugno 2020. Un corteo antifascista è partito da Santa Croce, in risposta all’aggressione di stampo fascista, subita da una compagna del Movimento di Lotta per la Casa (maggiori informazioni qui).

Sotto la pioggia abbiamo raggiunto il presidio di solidarietà internazionale indetto in piazza dei Ciompi, tra le bandiere dei popoli in lotta. Un modo per ricordare anche a Firenze le tante resistenze all’imperialismo e al colonialismo. La causa palestinese, quella curda, quella cubana e dei popoli dell’America Latina, quella Saharawi hanno accolto la fine del corteo antifascista, per un sabato pomeriggio di lotta. Leggi tutto “Un sabato di piazze sotto la pioggia”

Firenze, Città di pace, chieda la moratoria di due anni per le spese militari

Immagine da publicdomainpictures.net

“Una moratoria di due anni per le spese militari, che blocchi per il 2020-2021 l’acquisto, l’importazione e la produzione di nuovi sistemi di armamento.

Gli F-35 – spiegano i consiglieri di Sinistra Progetto Comune Antonella Bundu e Dmitrij Palagi – sono ormai diventati un esempio noto di spreco di denaro, a fronte delle difficoltà in cui versa il Sistema Sanitario Nazionale (con l’equivalenza di un unico cacciabombardiere che equivale a 3200 posti letto nelle terapie intensive, o a un intervento di riqualificazione edilizia in centinaia di istituti scolastici).

Già in situazioni ordinarie le voci delle spese militari italiane erano in contrasto con quanto stabilisce l’Articolo 11 della nostra Costituzione. Sotto Covid-19 diventa ancora più urgente ridurre il bilancio del Ministero della Difesa dedicato a questi acquisti. Leggi tutto “Firenze, Città di pace, chieda la moratoria di due anni per le spese militari”