Altri 45 giorni per Zaki: i quartieri procedono per lo striscione, ma il Comune?

“Una sagoma e qualche immagine erano stati l’impegno del Sindaco con cui la Giunta ha scelto di rispondere a una precisa richiesta del Consiglio comunale. Ora che è arrivata una nuova condanna per Zaki si penserà di avere maggiore rispetto della Città?”


Lo stato di attuazione citato nel comunicato cliccando qui, la nuova interrogazione depositata cliccando qui.


“Lo striscione si mette solo per le cose gravi e straordinarie, ci ha detto una volta la Giunta.

Altri 45 giorni in un carcere egiziano, senza alcun rispetto dei principi dello stato di diritto, in piena pandemia Covid-19, per una persona che soffre di problemi respiratori, la cui detenzione parrebbe raggiungere quindi gli undici mesi, rendono la situazione degna dell’attenzione di chi ci governa?

Leggi tutto “Altri 45 giorni per Zaki: i quartieri procedono per lo striscione, ma il Comune?”

Sahara Occidentale, al fianco del Popolo Saharawi

“Tanti i comuni toscani che sono gemellati con le tendopoli. L’azione militare delle forze armate del Marocco viola ulteriormente il diritto internazionale e richiede risposte da tutti i livelli istituzionali”


Il testo della risoluzione che a breve sarà depositata cliccando qui.

Foto di “Zarateman” da wikimedia.org

Questo l’intervento di Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune


“In questi giorni si sono susseguite le notizie e le denunce rispetto alla drammatica situazione che si è rinnovata nel Sahara Occidentale, che dagli anni ’60 attende di vedere il rispetto del diritto internazionale e quanto stabilito dall’Organizzazione delle Nazioni Unite, in particolare con un referendum di autodeterminazione ancora mai organizzato.

Il popolo Saharawi ha manifestato per giorni e giorni, pacificamente, per denunciare la violazione della ‘zona cuscinetto’ da parte del Marocco. In risposta ha ricevuto violenza militare. Ci uniamo alle voci di solidarietà e sostegno a un popolo a cui si nega il diritto a esistere in modo indipendente e dignitoso. Leggi tutto “Sahara Occidentale, al fianco del Popolo Saharawi”

Eddi Libera: Sinistra Progetto Comune aderisce alla campagna

“Anche noi denunciamo l’ipocrisia di chi applaude le partigiane e i partigiani impegnati a combattere l’ISIS, per poi condannare le stesse persone quando rientrano a casa”


Questo l’intervento di Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune

“#iostoconeddi. È la campagna di sostegno e solidarietà lanciata per denunciare l’assurda vicenda che ha colpito Eddi, una donna a cui è stata applicata la sorveglianza speciale per due anni, dal Tribunale di Torino. La sua colpa? Essere andata a combattere il fascismo dell’ISIS, con le unità YPJ (Unità di Difesa delle Donne). Domani alle 09.30 si terrà l’udienza di appello, nel capoluogo piemontese. Vogliamo quindi ribadire da che parte sta Sinistra Progetto Comune: al fianco di chi ogni giorno lotta per la libertà e la solidarietà.

Leggi tutto “Eddi Libera: Sinistra Progetto Comune aderisce alla campagna”

Grazie a Moni Ovadia, Enrico Fink e alla Presidente della Commissione

“Chi confonde le critiche al governo di Israele con l’antisemitismo non aiuta l’antirazzismo. Oggi abbiamo avuto modo di ascoltare un’interessante discussione che ci ha ulteriormente convinto delle nostre posizioni”


Moni Ovadia al SoundMakers Festival 2013 con inteprete in Lingua dei segni italiana. Autore della foto Diego Panico (Shootalive) per conto di SoundMakers Festival, da wikimedia.org

Queste le dichiarazioni di Antonella Bundu e Dmitrij Palagi – Sinistra Progetto Comune


“Molte volte abbiamo dovuto ricordare come non ci sia nessuna ambiguità sul fronte dell’antirazzismo, per quanto riguarda le nostre posizioni. C’è infatti chi utilizza le critiche al governo di Israele per provare a confondere gli ambiti di discussione. La nostra solidarietà al popolo palestinese e la nostra richiesta di non immaginare gli stati su base confessionale viene spesso strumentalizzata, in particolare dalle destre.

Leggi tutto “Grazie a Moni Ovadia, Enrico Fink e alla Presidente della Commissione”

Messa al bando delle armi nucleari: al via il Trattato, l’Italia aderisca

Dal profilo Flickr dell’ International Campaign to Abolish Nuclear Weapons (ICAN)

“Firenze è stata al centro di numerose iniziative per la pace e contro le armi nucleari, in particolare durante le Giunte Domenici. Presentata una risoluzione per ribadire la posizione di Palazzo Vecchio”


Il testo della risoluzione presentata cliccando qui.


“Da ieri 50 paesi hanno ratificato il Trattato per la messa al bando delle armi nucleari. Si tratta di un obiettivo importante, che farà entrare in vigore questo documento a partire dal 22 gennaio 2021.

Purtroppo il Governo italiano non ha contributo a questo passo in avanti verso la pace. Il Comune di Firenze – ricordano i consiglieri di Sinistra Progetto Comune Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – aveva chiesto di farlo, con una risoluzione presentata da Firenze Riparte a Sinistra e votata a marzo 2018.

Leggi tutto “Messa al bando delle armi nucleari: al via il Trattato, l’Italia aderisca”

Per Zaki un tweet e una foto su Facebook: troppo poco

“Ricevuta la risposta a una nostra interrogazione: la Giunta considera di aver dato ascolto al Consiglio comunale, che aveva chiesto uno striscione verso piazza della Signoria da Palazzo Vecchio o un’installazione pubblica analoga. Cosa hanno fatto? Nulla, se non un tweet e una foto sui social da parte del Sindaco”


Queste le dichiarazioni di Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune


“Il teatro dell’assurdo fa da sfondo alle vicende che riguardano Sindaco e Giunta di Firenze, rispetto alle vicende di Zaki e Regeni. Il Consiglio comunale ha chiesto una cosa precisa: di predisporre «all’interno di Palazzo Vecchio uno striscione o altra installazione idonea con cui chiedere libertà e giustizia per Patrick George Zaky, verità e giustizia per Giulio Regeni e il rispetto dei diritti umani di tutti i prigionieri».

Leggi tutto “Per Zaki un tweet e una foto su Facebook: troppo poco”