Un giorno in cui ricordare i crimini del colonialismo italiano

“Depositata una risoluzione per superare il mito tossico degli italiani brava gente e riconoscere i crimini portati avanti dal nostro Paese anche prima del fascismo”
Asmara,1935 – Foto di Sauro Imola da wikimedia.org

Il testo della risoluzione depositata cliccando qui.


Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune

“Una pericolosa riscrittura della storia sta andando avanti nel nostro Paese da troppo tempo. L’anno prossimo sarà il centenario dalla Marcia su Roma: crediamo sia importante arrivarci con un’azione nazionale che istituisca una giornata in cui la Repubblica ricordi i crimini portati avanti dall’Italia nel secolo scorso nelle colonie, volute ancora prima dell’avvento del fascismo. Le responsabilità riguardano i governi Crispi, Giolitti e Mussolini, oltre alla monarchia sabauda. Parliamo di stragi protratte anche per anni, di resistenze troppo spesso dimenticate, a partire da quella dell’Etiopia, o censurate, come nel caso di quella libica, anche nel secondo dopoguerra.

Leggi tutto “Un giorno in cui ricordare i crimini del colonialismo italiano”

Ponticino dei Cazzotti: dal Comune un segnale di attenzione

“Parere favorevole durante la seduta della Commissione 6 di oggi. Un episodio importante della storia della Resistenza e della Liberazione di Firenze, su cui il Comune è già impegnato e a cui si aggiunge un segnale di attenzione dal Consiglio”
Foto da isolottolegnaia.it

Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune
Filippo Zolesi – Sinistra Progetto Comune Quartiere 4

“Il quartiere 4 si era già espresso a favore di un impegno teso alla massima conservazione del cosiddetto Ponticino dei Cazzotti. Si tratta di una struttura inaugurata nel 1911 e al centro di uno scontro tra nazifascisti e Resistenza, con un successivo coinvolgimento dell’esercito alleato.

Un graffito che cita Los Angeles è finito anche nella cinematografia a stelle e strisce, come ci ha ricordato il curatore della mostra Memoria di un ponte, durante un interessante approfondimento organizzato sempre in Commissione 6, la settimana scorsa. Leggi tutto “Ponticino dei Cazzotti: dal Comune un segnale di attenzione”

Giù le mani dalla casa del popolo di Castello: attacchi ingiustificati

“Dal consiglio del quartiere 5 un brutto segnale, che contraddice quanto chiesto all’unanimità dal Consiglio comunale. Nessuno scandalo, solo ostilità verso un pezzo importante della nostra città, della storia di Firenze”
Foto di Leonardo Sgatti

Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune
Pietro Poggi – Segretario Sinistra Italiana Firenze
Vincenzo Pizzolo – SPC Quartiere 5

“Negli ultimi giorni alcune forze politiche, che forse hanno nostalgia di vecchi regimi – dichiara Pietro Poggi, Segretario di Sinistra Italiana Firenze – cercano scuse per accanirsi contro le associazioni popolari che svolgono attività sociale e culturale sul territorio e si fondano, per statuto, sui principi democratici ed antifascisti.

A una settimana dal 25 aprile ci tocca assistere alle accuse becere dei consiglieri del Quartiere 5 di Lega e FdI che se la prendono ancora una volta con il Circolo Ricreativo di Castello accusandolo di presunti privilegi per non aver ancora corrisposto il canone di affitto di parte dei locali che il Comune aveva acquisito dal Demanio nel 2016”.

“Se i colleghi avessero studiato un po’ e conoscessero il loro Quartiere – aggiunge Vincenzo Pizzolo, consigliere del quartiere 5 di Sinistra Progetto Comune – saprebbero che il circolo fu espropriato dallo stato fascista nel 1935 e restituito solo in parte dallo stato Repubblicano. Leggi tutto “Giù le mani dalla casa del popolo di Castello: attacchi ingiustificati”

Estreme destre a Trespiano: la Giunta sbaglia a parlare di libertà

“Non mettiamo in discussione l’attenzione all’antifascismo del governo locale, ma non si può più tollerare lo spazio che viene lasciato al revisionismo storico che va in scena nella nostra città, ogni 25 aprile e 11 agosto”


Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune

“Non bastano più la piena considerazione e comprensione di quanto sollevato dalla Rete Democratica Fiorentina (composta da: ANPI Firenze, ANED Firenze, ARCI Firenze, Associazione “Gli anelli mancanti”, Azione Gay e Lesbica Firenze, CGIL Firenze, CISL Firenze, CNGEI Firenze, Comitato Difesa della Costituzione Firenze, Diaconia valdese Firenze, Giuristi Democratici Firenze, Libera Firenze, Libertà e Giustizia Firenze, UDU Firenze). Al Sindaco è stato chiesto, dal Consiglio comunale (a ottobre 2019), di attivarsi perché il 25 aprile e l’11 agosto le estreme destre non si rechino più a Trespiano, dove si offendono la Resistenza e il sacrificio di chi ha liberato l’Italia. Ci sono immagini pubbliche di cosa è successo ieri.

Non è libertà, concedere queste commemorazioni. Ci siamo stupiti ad ascoltare questa parola legata a chi ha nostalgia di Benito Mussolini, della monarchia e dello squadrismo. La sottovalutazione di alcuni ambienti politici e sociali fa parte della storia del nostro Paese, in modo drammatico. Leggi tutto “Estreme destre a Trespiano: la Giunta sbaglia a parlare di libertà”

Marciapiede di via della Crocetta: giù le mani dalla Resistenza

“Certo le foto istituzionali davanti alle transenne prestano il fianco ai malumori della cittadinanza, ma le parole di Fratelli d’Italia evidenziano il vero obiettivo”
Foto da comune.fi.it

Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune
Vincenzo Pizzolo – SPC Quartiere 5

“Il consigliere comunale Draghi, di Fratelli d’Italia, sceglie proprio il giorno dopo la Liberazione per evidenziare il problema del protrarsi dei lavori in via della Crocetta, dove ieri è stata scattata anche la foto istituzionale in occasione del 25 aprile.

Comprendiamo le difficoltà e i disagi della cittadinanza, però suggerire che la transenne vengano lasciate sul posto per valorizzare la targa della Resistenza è decisamente fuori luogo, attesta una strumentalità di chi evidentemente non ritiene giusto ricordare le partigiane e i partigiani, che ci hanno liberato dalla monarchia, dal fascismo e dall’occupazione nazista.

Anche perché i cartelli e le altre attestazioni che si possono vedere sono stati lasciati in modo spontaneo, quindi davvero non ha alcun senso l’illazione. Leggi tutto “Marciapiede di via della Crocetta: giù le mani dalla Resistenza”

Aggressione fascista nella giornata del 25 aprile

“Esprimiamo forte preoccupazione per quanto accaduto proprio il giorno della Liberazione. Diamo tutto il nostro sostegno alle persone coinvolte e confidiamo che nessuna forza politica si azzardi a parlare della non attualità dell’antifascismo”


L’articolo con l’intervista alla persona aggredita su la Nazione qui.


Dmitrij Palagi, Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune
Francesco Torrigiani e Giorgio Ridolfi – SPC Quartiere 1

“Una donna cammina con sua figlia, minorenne, nella giornata del 25 aprile. Indossa una maglia antifascista. Per questo, passando davanti a un locale di via Pellicceria, inizia a ricevere offese e commenti.

Avvicinata da un gruppo di persone risponde e in cambio riceve il lancio di ghiaccio e di un bicchiere. Il tutto con insulti e improperi, che le contestano il messaggio politico dell’indumento e la sua stessa presenza.

Si tratta di una vera e propria aggressione, che conferma l’importanza dell’antifascismo nel 2021, anche in una città medaglia d’oro della resistenza. Leggi tutto “Aggressione fascista nella giornata del 25 aprile”