Umani per R-esistere a sostegno dei profughi sull’isola di Lesbo

“Da 110 settimane la Comunità delle Piagge e Umani per R-Esistere promuovono un presidio settimanale per chiedere la cancellazione dei decreti sicurezza. Ora si aggiunge un’iniziativa per chi è stato colpito anche dall’incendio del campo di Moria”


“Giovedì numero 110 per il presidio promosso dalla comunità delle Piagge e dal movimento Umani per R-Esistere, a seguito di un appello lanciato da Alex Zanotelli nel 2018, per contestare i Decreti Sicurezza e le politiche sull’accoglienza, ancora intatte, nonostante il cambio di governo nazionale.

Allo scandalo di politiche istituzionali che rimangono costanti – spiegano i consiglieri di Sinistra Progetto Comune Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – e nonostante sia mutata la maggioranza in Parlamento, si aggiunge il dramma di quando accade a Moria. Si aggiunge quindi l’appello del movimento eruopea Europe Must Act / Italy Must Act, che chiede di dare risposte umane e dignitose a tutte le persone che sono dovute fuggire dal campo di Moira. Il silenzio mediatico su quanto sta accadendo lì e a Lesbo è assordante.

La risposta da parte della cittadinanza fiorentina – concludono i consiglieri di Sinistra Progetto Comune – è già partita, con un’iniziativa di raccolta di beni per i profughi, colpiti dall’incendio del 9 settembre, come da volantino che riportiamo, con tutte le indicazioni per sostenere le attività”.