Il semaforo no, non lo avevo considerato

Immagine da publicdomainpictures.net

La notizia ripresa da QuiNews Firenze qui.


Su un semaforo si può consumare l’arroganza e l’ipocrisia di un determinato modo di fare politica? Evidentemente sì… Il 14 luglio avevamo denunciato l’assurdo dibattito in Consiglio comunale, che ci aveva bocciato una richiesta che ci dicevano essere stata di fatto accolta (maggiori informazioni qui). Questione di pochissimo e avremmo visto l’intervento realizzato, ci avevano garantito… poi ieri è arrivata una risposta di un Assessore (del Partito Democratico) che sconfessa il Partito Democratico…

Per questo abbiamo depositato una nuova interrogazione, di cui sotto riportiamo il testo….


Questa l’interrogazione depositata dal gruppo Sinistra Progetto Comune

Gruppo consiliare: Sinistra Progetto Comune

Soggetto proponente: Dmitrij Palagi, Antonella Bundu

Oggetto: “Il semaforo no, non lo avevo considerato”? Ancora su Lungarno Aldo Moro

Il sottoscritto Consigliere comunale, la sottoscritta Consigliera comunale,

Ricordata la mozione 2019/01284, dello scrivente gruppo consiliare, avente per oggetto Per un attraversamento semaforico lungarno Aldo Moro, con cui si chiedeva di attivare l’iter per poter installare sul lungarno Aldo Moro un attraversamento pedonale con impianto semaforico a chiamata, a tutela dei pedoni che attraversano il lungarno all’altezza dell’impianto sportivo comunale Piscina Goffredo Nannini;

Ricordata la seduta della Commissione consiliare 6 del 16 gennaio 2020 e il Consiglio comunale del 13 luglio 2020, in cui il gruppo del Partito Democratico ha evidenziato il suo voto contrario alla succitata mozione, perché l’installazione del semaforo in oggetto sarebbe già stata prevista e fosse di imminente realizzazione;

Ricevuta la risposta della Giunta all’interrogazione 2020/00824, dello scrivente gruppo consiliare, avente per oggetto Un semaforo che si è fatto dilemma amletico, in cui si afferma che «la tempistica di intervento, vista l’attuale situazione economica, non è al momento definita»;

Riscontrata un’evidente contraddizione tra quanto affermato dal gruppo del Partito Democratico nella succitata seduta del Consiglio comunale e la succitata risposta all’interrogazione 2020/00824;

INTERROGANO L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE PER SAPERE

Se effettivamente il gruppo consiliare del Partito Democratico abbia fornito informazioni infondate o se prima dell’emergenza Covid-19 era previsto un calendario per l’intervento dell’installazione semaforica su lungarno Aldo Moro, all’altezza dell’impianto sportivo comunale Piscina Goffredo Nannini;

Se non ci sia neanche una stima relativamente ai tempi del succitato intervento.

Il Consigliere comunale,

Dmitrij Palagi

La Consigliera comunale,

Antonella Bundu