Diritto all’abitare: si agisca, o arriverà la “tempesta perfetta”

“Personale dipendente, cittadinanza, organizzazioni sindacali e movimenti per il diritto all’abitare convergono sulle stesse richieste, la maggioranza inizi ad ascoltare i bisogni del territorio e di chi lavora”


Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune

“Il nuovo bando ERP, i contributi affitto (ordinari e straordinari), le paure e le domande legate allo sblocco degli sfratti (e a quello dei licenziamenti), l’assenza di una nuova figura al posto della dirigente andata in pensione, la mancanza di personale, la frustrazione della cittadinanza che prova a telefonare, senza ottenere risposte.

Tutto questo concorre a creare le condizioni per una vera e propria tempesta perfetta.

Il personale dipendente, le organizzazioni sindacali, le persone che si rivolgono agli uffici e i movimenti per il diritto all’abitare hanno trovato un’importante convergenza in queste settimane. Leggi tutto “Diritto all’abitare: si agisca, o arriverà la “tempesta perfetta””

Villa Basilewsky: prendere atto non è mai un’azione neutrale

“Lunga esposizione dell’Assessora oggi in aula, che aveva anticipato a mezzo stampa il parere tecnico degli uffici sul nostro emendamento: il coraggio a posteriori non serve quasi a niente”
Foto da wikipedia.org

Antonella Bundu e Dmitrij Palagi – Sinistra Progetto Comune

“I vincoli di donazione non contano, mentre la realtà non è modificabile: questi sono i principi in nome dei quali oggi la Giunta e la maggioranza ci hanno detto di sbagliare tema.

Il principio invece è che il prendere atto delle situazioni esistenti non è mai una pratica neutrale, specialmente se non si accompagna con una decisa azione per capire in che direzione andare nell’imminente futuro.

Oggi invece si è detto: si vedrà se andare incontro alle richieste dei privati, a cui pure timidamente il Partito Democratico ha accennato qualche no, rivendicati come impavidi atti di coraggio. Leggi tutto “Villa Basilewsky: prendere atto non è mai un’azione neutrale”

Lavoratori e lavoratrici fragili: il Comune si dimentica di loro?

“Dal 30 giugno era previsto il ritorno in presenza per alcune persone, ma la comunicazione risulta arrivata con scarsissimo preavviso, creando non poche incertezze sanitarie”
Immagine da prosalute.net

Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune

“Una nota di USB pubblico impiego di qualche giorno fa ha evidenziato il problema di lavoratrici e lavoratori in condizioni di fragilità, a cui è stato chiesto di rientrare in presenza con scarso preavviso.

Probabilmente perché ci si era dimenticato che era previsto che così avvenisse dopo il 30 giugno per chi non può svolgere le sue mansioni a distanza.

Oltre a creare situazioni spiacevoli a carico delle singole soggettività, a fronte di una mancanza politica di volontà organizzativa, le incertezze riguardano anche le condizioni di salute di persone che già vivono situazioni sanitarie rischiose. Leggi tutto “Lavoratori e lavoratrici fragili: il Comune si dimentica di loro?”

Residenza, sfratti e licenziamenti impongono soluzioni

“La Giunta ci ha parlato di un’interlocuzione diretta con il Ministero che avrebbe portato a una nuova circolare di riferimento, funzionale a sbloccare la situazione di troppe persone che vivono sul nostro territorio ma di cui non si riconosce neppure l’esistenza”


Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune

“Il complicarsi della situazione pandemica ha accelerato i confronti tra il Comune di Firenze e il Ministero dell’Interno sul tema delle residenze anagrafiche, in particolare sul tema delle vaccinazioni.

Il risultato è una circolare diramata nei primi di maggio, agli enti locali, nella quale si richiede un’attenzione particolare sul punto della residenza, che dovrebbe essere riconosciuta a chiunque viva sul territorio comunale.

Sono alcune delle informazioni fornite oggi dall’Assessora, in risposta a un nostro question time. Leggi tutto “Residenza, sfratti e licenziamenti impongono soluzioni”

Iscrizioni anagrafiche: quali novità?

“Lo sblocco dei licenziamenti e quello degli sfratti rischiano di esasperare ulteriormente le situazioni di fragilità sociale: il Comune ha trovato soluzioni per chi vive sul territorio senza vedersi riconosciuto il diritto alla residenza?”
Immagine da pixabay.com

Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune

“Il caso di un bambino di due anni, cittadino italiano nato a Firenze, privo di residenza, aveva portato la Giunta a riconoscere il problema delle normative che suggeriscono di negare il riconoscimento dell’esistenza a chi vive in immobili senza titolo.

L’Amministrazione ci aveva parlato di un confronto con la Prefettura per cercare di capire come superare l’assurda situazione in cui un diritto perfetto venga negato: l’iscrizione anagrafica è un fondamentale riconoscimento, da cui derivano doveri e diritti. Leggi tutto “Iscrizioni anagrafiche: quali novità?”

Garanzie parziali per il LAAC, soluzioni solo parziali

“La Giunta ci ha riportato gli aggiornamenti rispetto ai livelli occupazionali e ai servizi del Laboratorio Ausili per l’Apprendimento e la Comunicazione. Ringraziamo AISLA, CUB e tutte le persone che hanno portato avanti una mobilitazione ancora necessaria”
Foto da pixabay.com

Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune

“L’AUSL Toscana Centro risulta aver già attivato un confronto con la nuova realtà che si è aggiudicata l’appalto del Laboratorio Ausili per l’Apprendimento e la Comunicazione, dando notizia “dell’assorbimento di tutta la manodopera” già presente per questo servizio.

A breve dovrebbero partire gli incontri con le parti sindacali, per la decorrenza del nuovo contratto (entro luglio 2021), dopo i quali c’è la disponibilità a un confronto con AISLA.

Queste sono le informazioni ricevute dalla Giunta lunedì, attraverso una nota letta in aula dell’azienda sanitaria: sono informazioni che non possono lasciare soddisfatti, nonostante il risultato di una conferma dei livelli occupazionali, che siamo convinti sia stata ottenuta grazie alla mobilitazione dell’utenza, delle famiglie, dei lavoratori e delle lavoratrici. Leggi tutto “Garanzie parziali per il LAAC, soluzioni solo parziali”