Appalto LAAC: nessun incontro fino a gara chiusa

“Le garanzie richieste dall’associazionismo e dalle parti sindacali sono anche di natura politica e istituzionale. Tutto è rimandato alla chiusura della gara di appalto, ma teniamo alta l’attenzione sulla vicenda”
Foto da flickr.com

Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune

“Giustamente AISLA è interessata a incontrare l’AUSL Toscana Centro, per l’appalto del Laboratorio Ausili per l’Apprendimento e la Comunicazione. Il Comune di Firenze, ai due precedenti question time presentati, ci aveva chiarito di non avere competenze tecniche e si era limitata a dire che avrebbe seguito la vicenda. Il tema però è anche politico e istituzionale: ci siamo uniti e ci uniamo alla richiesta di garantire i servizi – e quindi i livelli occupazionali – per un centro importante del nostro territorio. Leggi tutto “Appalto LAAC: nessun incontro fino a gara chiusa”

Sono state date garanzie per il LAAC?

“Lunedì torneremo di nuovo in consiglio comunale per avere aggiornamenti dalla Giunta sulle novità relative a questa importante esperienza del territorio”

Il testo del question time cliccando qui.


Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune

“Il Laboratorio Ausili per l’Apprendimento e la Comunicazione (LAAC) situato nel presidio di San Felice a Ema ha iniziato la sua attività nel 1997 e da allora è stato centrale nell’assistenza a persone con gravi disabilità motorie, come la Sclerosi Laterale Amiotrofica, per superare le loro difficoltà comunicative. Da alcuni mesi è stato inserito in un bando dall’AUSL costruito con modalità che rischiano di compromettere la continuità del servizio e le condizioni di lavoro, come denunciano da tempo l’associazionismo e le sigle sindacali. Per questo è da tempo che cerchiamo di portare l’attenzione della Giunta su questa importante realtà del nostro tessuto cittadino, per quanto non abbia competenze dirette: ci è stato garantito che l’ente sarebbe stato informato e aggiornato sui confronti tra le varie parti.

Leggi tutto “Sono state date garanzie per il LAAC?”

Occorre attenzione per le vaccinazioni nei penitenziari

“Ci spiace che oggi in Commissione 4 si sia voluto dare un parere negativo a un testo con cui chiedevamo di rinnovare l’impegno per la copertura vaccinale per le persone detenute e chi lavora nelle carceri”
Foto Gianni Carpini Reporter

Antonella Bundu e Dmitrij Palagi – Sinistra Progetto Comune

“Il nostro Consiglio comunale si era già espresso per procedere con priorità all’interno degli istituti penitenziari, sia per la popolazione detenuta che per chi ci opera, per lavoro o volontariato. Abbiamo sempre riconosciuto alla Regione Toscana di aver proceduto con sensibilità e attenzione, ma purtroppo pensiamo non basti.

Se abbiamo capito bene, sono state eseguite 480 prime vaccinazioni (AstraZeneca), a fronte di 680 persone detenute, in riferimento a Sollicciano. La seconda sarà fornita a 80 giorni di distanza, in una situazione che ci sembra sia di evidente sovraffollamento della struttura.

Nel nostro Paese c’è un problema culturale enorme, di rimozione delle carceri dal dibattito pubblico, se non in caso di episodi eclatanti. Leggi tutto “Occorre attenzione per le vaccinazioni nei penitenziari”

Stanzina dei Bambini: ma non era tutto a posto?

“Ci sentiamo presi in giro, ricordando le risposte ricevute lo scorso anno. Si parlava di lavori già effettuati e di una certificazione prossima ad arrivare. Ora appare un annuncio che smentisce”
Foto da gazzettatoscana.it

Dmitrij Palagi e Antonella Bundu -Sinistra Progetto Comune
Giorgio Ridolfi e Francesco Torrigiani -SPC Quartiere 1

“Già Firenze Riparte a Sinistra si era interessata della cosiddetta Stanzina dei Bambini di piazza Tasso. Si tratta di un punto di riferimento importante per il territorio.

L’Amministrazione ha dichiarato di aver speso 14.000 euro, tramite il Quartiere 1, a cui aggiungere le spese dei cambi di serrature, l’ultimo dei quali praticato per impedire alle persone di poter vivere uno spazio pubblico.

A febbraio 2020 ci era stato detto che – dopo anni – finalmente sembrava che fosse tutto a posto. Questione di una certificazione mancante, ci era stato spiegato, e poi finalmente si sarebbe potuto immaginare un futuro pubblico per la Stanzina.

Quindi perché ieri, a mezzo del solito comunicato stampa che ignora l’esistenza dei Consigli di quartiere e comunale, veniamo a leggere che ulteriori 10.000 euro, da compensazioni di un privato, sono stati destinati alla manutenzione dello spazio di piazza Tasso? Leggi tutto “Stanzina dei Bambini: ma non era tutto a posto?”

Fragilità e vaccini: presidio davanti al Mandela

Presidio per contestare le scelte che in Regione Toscana hanno penalizzato le persone anziane e in condizioni di fragilità. Tante le criticità ancora in questi giorni.


Queste le dichiarazioni di Lorenzo Palandri, Segreteria provinciale del Partito della Rifondazione Comunista

«Come Partito della Rifondazione Comunista siamo stati stamani davanti al Mandela Forum di Firenze, al fianco di un gruppo di cittadinanza fragile e ancora esclusa dal calendario delle vaccinazioni. Durante l’appuntamento abbiamo raccolto diverse testimonianze, anche di chi finalmente è riuscito a ottenere l’appuntamento, ma ha dovuto faticare molto – troppo.

Abbiamo rispettato il distanziamento ed evitato in ogni modo di intralciare le procedure, ma era necessario esprimere la nostra solidarietà alle tante persone in difficoltà che si sentono abbandonate dalla politica e dalle istituzioni.

Leggi tutto “Fragilità e vaccini: presidio davanti al Mandela”

La nostra solidarietà a Walter De Benedetto

“Due risoluzioni sono state depositate nel corso delle precedenti settimane. Una sulla cannabis terapeutica, che esprime anche solidarietà a Walter De Benedetto, che oggi sarà di nuovo in tribunale per il suo processo”
Foto di Julia Teichmann

Dmitrij Palagi, Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune

“La Regione Toscana è stata la prima a legiferare sulla cannabis terapeutica. Si tratta però di un settore in cui c’è ancora molto da fare, puntando rapidamente alla possibilità di autocoltivazione.

Lo attesta la storia di Walter De Benedetto, che abbiamo riportato anche all’interno di una risoluzione che confidiamo venga votata prima possibile, per permettere al Comune di Firenze di esprimere la propria vicinanza e solidarietà a una persona colpevole di volersi curare e lenire il dolore legato alla sua malattia.

Tutelare le proprie condizioni di salute è un diritto, che questa pandemia dovrebbe aver reso ancora più evidente. Leggi tutto “La nostra solidarietà a Walter De Benedetto”