Il peggio che la destra può esprimere in scena a Firenze

“Alle piazze per il DDL Zan e per la solidarietà al popolo palestinese le destre rispondono con posizioni fuori dalla storia, intrise di pregiudizi e logiche discriminatorie”


Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune

“Oggi a Firenze c’erano piazze partecipate e vissute. Impegnate a chiedere diritti. Quelli di chi è oggetto di discriminazioni omolesbobitransfobiche (e non solo) e quelli del popolo palestinese, oggetto da decenni di una continua violazione del diritto internazionale, oltre che dei diritti umani.

Mentre le compagne e i compagni erano al fianco della cittadinanza e delle comunità, le destre uscivano con comunicati surreali, specialmente se letti nel 2021 e non durante il secolo scorso.

Le case “agli italiani”, gli esposti per le bandiere arcobaleno e accuse di antisemitismo a chi chiede pace (sempre contro gli arcobaleni insomma, meglio l’oscurantismo e la negazione dell’umanità a cui apparteniamo).

Leggi tutto “Il peggio che la destra può esprimere in scena a Firenze”

Impegno necessario per la tutela dei diritti del personale ALIA

“Neanche oggi siamo riusciti ad avere informazioni sulla posizione della Giunta in merito ai diritti di chi lavora nella partecipata dei servizi ambientali”
Foto da aliaserviziambientali.it

Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune

“Problemi di salute?

Se la cosa costringe a cambiare mansione si rischia che venga chiesto di utilizzare le proprie ferie o dei permessi non retribuiti, in attesa delle decisioni da parte dell’azienda.

Questo è quanto prevede ALIA per il suo personale dipendente. Una partecipata del nostro comune in cui erano già emerse criticità sul rispetto dei diritti di chi lavora, con una causa recentemente vinta da Cobas propria sul tema delle ferie.

Abbiamo un’interrogazione senza replica che da mesi attende di avere riscontro e oggi speravamo di avere almeno una parte di informazioni, rispetto alle più recenti criticità denunciata dalle parti sindacali. Leggi tutto “Impegno necessario per la tutela dei diritti del personale ALIA”

Diritti di chi lavora in Alia: di nuovo in aula

“La denuncia dei Cobas dell’azienda dei servizi ambientali di un ennesimo attacco alle ferie e ai salari di chi porta avanti un lavoro che non si è mai fermato durante la pandemia”

Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune

“Nel pomeriggio di ieri è uscita la denuncia dei Cobas di Alia: alle lavoratrici e ai lavoratori dei servizi ambientali si chiede di utilizzare le proprie ferie o i loro permessi non retribuiti nel caso in cui ci sia da riassegnare il personale a mansioni diverse per ragioni di salute. Mentre l’azienda decide il da farsi, una persona malata deve ritrovarsi di fatto discriminata e a dover rinunciare a una parte dei suoi diritti.

Porteremo il tema in aula il prossimo lunedì, con una domanda di attualità. La Giunta deve ancora rispondere – da mesi – a un’interrogazione in cui chiedevamo conto di altri aspetti contestati dalla parte sindacale.

Leggi tutto “Diritti di chi lavora in Alia: di nuovo in aula”

Le morti sul lavoro non sono un episodio isolato

“Domani raggiungeremo la manifestazione indetta a Prato, dalle ore 10.00, in piazza delle Carceri, per ricordare l’insostenibilità di questo modello di sviluppo, che danneggia la vita di chi ha bisogno di un salario e il pianeta”


Dmitrij Palagi, Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune

“La media, raccontata sulla stampa che non tace sulle morti sul lavoro, è di tre vittime al giorno.

Ieri è stato ucciso un operaio, da una fresa industriale, a Busto Arsizio.
A lui si sono aggiunte altre due persone, a seguito del ribaltamento di un trattore, tra le cause più diffuse, che sembrerebbe essere la ragione dell’incidente che ha coinvolto un ragazzo di 16 anni in Sardegna.

Sangue in cambio di un salario.

Di classi lavoratrici dimenticate, in nome della ripresa. Applaudite mentre garantivano i servizi essenziali durante la prima fase della pandemia, già oscurate dal dibattito pubblico, perché serve finanza, impresa, profitto, per far ripartire la nostra economia.

A che costo? Figlie e figli senza genitori, lutti, tragedie e tanta retorica sulla necessità di non vedere il ripetersi di episodi per niente isolati.

Ci sarebbe da parlare anche delle malattie professionali e dell’insopportabile cultura diffusa per cui un po’ di rischio rende più interessante la vita, per non parlare delle dinamiche che cercano di colpevolizzare i comportamenti individuali della vittima. Leggi tutto “Le morti sul lavoro non sono un episodio isolato”

Un primo maggio di lotte, solidarietà e militanza

“Sbagliata la decisione di permettere le aperture dei centri commerciali nella festa del lavoro. Domani saremo di nuovo alla Texprint e nel pomeriggio in Santissima Annunziata”

“Sembra un ragionamento intuitivo: si è lavorato talmente poco questo anno, che non ha senso rispettare la giornata festiva il 1° maggio. Niente di più sbagliato. Sicuramente il personale della grande distribuzione non si è fermato un attimo – commentano i consiglieri di Sinistra Progetto Comune Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – ed è sbagliato. Inoltre, dopo oltre un anno di pandemia, non si può accettare il timore di assembramenti, per un sabato di chiusura delle attività. La libertà non riguarda solo la possibilità di consumare. La vita delle persone non si esaurisce nella dimensione dello sfruttamento e del mercato.

Leggi tutto “Un primo maggio di lotte, solidarietà e militanza”

Servizi educativi: ancora una volta in aula

“Dopo la clamorosa smentita della Giunta da parte della Funzione Pubblica CGIL, torniamo a chiedere conto del silenzio di Palazzo Vecchio nei confronti dell’Assemblea autoconvocata delle lavoratrici e dei lavoratori del sociale”


Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune

“Esiste una realtà partecipata di lavoratrici e lavoratori che lungo tutto il periodo della pandemia hanno garantito servizi importanti sul nostro territorio e per conto del Comune di Firenze. A breve saranno interessati da un nuovo appalto. In modo costruttivo hanno avanzato proposte precise e puntuali, di metodo e di merito. In risposta hanno ricevuto solo silenzio. Eravamo già arrivati in aula con un question time e la Giunta ci aveva risposto che non era opportuno favorire un percorso assembleare, auto-organizzato e partecipato, perché il confronto con Palazzo Vecchio era in corso in un tavolo già avviato con le organizzazioni sindacali. Leggi tutto “Servizi educativi: ancora una volta in aula”