Sollicciano: oltra la cronaca, l’insostenibilità del sistema

“Le diverse forze consiliari esprimono il giusto sdegno in queste ore. Chiediamo che queste parole servano per una riflessione reale su uno strumento, quello degli istituti penitenziari, che è impossibile da riformare e che deve essere superato”
Foto di Massimo Lensi

Dmitrij Palagi, Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune


Ci fa piacere leggere in Rete Civica tante prese di posizioni sulla necessità che il Consiglio comunale “torni” a occuparsi di carcere. Ringraziamo in particolare il Presidente per aver ricordato come in questo tempo ci siano stati impegni costanti su questa tematica, a prescindere dal collocamento di maggioranza o di opposizione.

Lo diciamo con seria e non ironica soddisfazione. Lunedì il Consiglio comunale voterà un testo per la realizzazione dell’ICAM, un progetto con cui portare fuori da Sollicciano le bambine e i bambini. Ricordiamo di aver dovuto sostenere il nostro testo per tutto il 2020, per poi vederlo fatto proprio dalla Commissione 4 (quindi domani non sarà il nostro gruppo a presentarlo, ma ci fa piacere aver visto un esito così favorevole a fronte delle tante resistenze registrate in precedenza). Leggi tutto “Sollicciano: oltra la cronaca, l’insostenibilità del sistema”

La fine del blocco degli sfratti è un disastro da evitare in ogni modo

“Oggi martedì 22 dicembre ci uniremo alla mobilitazione promossa dal Movimento Lotta per la Casa, insieme al Gruppo Casa Campi Bisenzio e la Rete Antisfratto fiorentina, con un presidio sotto la prefettura”

Nel cosiddetto milleproroghe ha poi trovato spazio la proroga del blocco degli sfratti, seppure parziale, fino a giugno 2021 (un articolo a proposito cliccando qui).


Questo l’intervento di Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune

“È ormai dimostrato come l’emergenza pandemica abbia acuito le fragilità sociali che già erano presenti nel tessuto della società. Una delle questioni che più si è aggravata è sicuramente quella abitativa, per la quale già dalla prima ondata erano state avanzate delle richieste di proroga del blocco degli sfratti per l’anno a venire.

Leggi tutto “La fine del blocco degli sfratti è un disastro da evitare in ogni modo”

ICAM, finalmente un passo in avanti in questo 2020

“La Commissione 4 ha fatto proprio un testo depositato a inizio anno. Presente anche l’Assessora al sociale. L’ICAM si deve fare. Speriamo nel voto del Consiglio comunale entro l’anno”
Foto di Gianni Carpini Reporter, da Controradio.it

Queste le dichiarazioni di Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune

“Quella dell’ICAM è una storia che pare senza fine. Lo abbiamo scritto e ripetuto più volte. La sua costruzione non rappresenta il superamento delle logiche detentive, che oggi negano il valore della pena per come è previsto dalla Costituzione, ma possono almeno impedire a bambine e bambini di crescere all’interno di Sollicciano.

Da oltre un decennio il progetto esiste e l’immobile è stato messo a disposizione dalla Madonnina del Grappa. L’Assessora ci ha confermato come le risorse ci siano e che i numerosi imprevisti (anche giudiziari) pare siano stati superati. Anche perché a gennaio il Ministro della Giustizia aveva garantito che c’era la volontà del Governo di proseguire in questa direzione. Lo chiedono in questi giorni anche numerose associazioni, che hanno chiesto di intervenire sulla legge di bilancio per portare fuori dalle strutture carcerarie le madri detenute con i loro figli e le le loro figlie.

Leggi tutto “ICAM, finalmente un passo in avanti in questo 2020”

Bambino di due anni senza residenza: una soluzione in ritardo, ma necessaria

“Soddisfazione per la risposta ricevuta dalla nuova Assessora. Ora la stessa soluzione diventi norma per tutto il territorio fiorentino, e che la Giunta coinvolga anche il Consiglio comunale nel confronto con la nuova Prefetta”


Di Frank M. Rafik from Berlin, da wikimedia.org

Queste le dichiarazioni di Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune


“La vicenda del bambino di due anni pare aver trovato una soluzione. Diciamo pare, perché la stessa risposta ci era stata data un mese fa. Però non abbiamo altri motivi per dubitare che via del Leone 35 sarà l’indirizzo a cui verrà data la residenza a una persona nata e cresciuta nella nostra città, cittadina italiana e priva di alcuna responsabilità. Stessa possibilità pare intravedersi per la madre.

Leggi tutto “Bambino di due anni senza residenza: una soluzione in ritardo, ma necessaria”

Ai Gigli le persone disabili non sono persone?

Queste le dichiarazioni di Dmitrij Palagi, Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune Firenze e Lorenzo Ballerini – Campi a Sinistra – Campi Bisenzio

“Signore e signori si accomodino in bagno. Due persone per volta + 1 disabile (che quindi non sarebbe una persona?). Questo è quanto dice un cartello all’interno del centro commerciale I Gigli, con un linguaggio che nega ogni principio di dignità, dimostrando quanto arretrata sia la nostra società in molti settori, specialmente in quelli dove regna incontrastata la logica del profitto. Leggi tutto “Ai Gigli le persone disabili non sono persone?”

Un bambino di due anni che il Comune di Firenze ha deciso di cancellare

“La Giunta ci aveva garantito che la vicenda aveva trovato una soluzione. A distanza di un mese prendiamo atto che non è cambiato nulla. La politica non scarichi sugli uffici le sue responsabilità. Lunedì domanda di attualità”


Fotogramma da Star Wars: Episodio III – La vendetta dei Sith

Queste le dichiarazioni di Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune


“Un bambino nato e cresciuto a Firenze, cittadino italiano, si è visto cancellare la residenza dal suo comune, insieme alla madre. Perché? Perché hanno raggiunto il padre, che vive in una casa del Comune senza esserne titolato (ma pagando regolarmente il canone) e quindi per legge non sarebbe possibile trovare una soluzione. Mamma e figlio infatti si sono trasferiti senza poter spostare la residenza.

In piena pandemia Covid-19, nonostante il Consiglio comunale avesse chiesto di bloccare le cancellazioni per non reperibilità, il Comune ha verificato che non abitavano più all’indirizzo precedente e ha proceduto a “rimuoverli” tra la popolazione ufficiale presente sul territorio.

Leggi tutto “Un bambino di due anni che il Comune di Firenze ha deciso di cancellare”