Chi difende la dignità del lavoro viene aggredito e ucciso

“A poche ore di distanza dalle nuove immagini di aggressione al presidio Texprint arriva la terribile notizia della morte del coordinatore del Si Cobas di Novara, durante lo sciopero nazionale della logistica, ucciso da un camion che cercava di attraversare la manifestazione”
Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona, in piedi e attività all'aperto
Dal presidio davanti alla Lidl di via Baracca

Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune Firenze
Lorenzo Ballerini -Campi a Sinistra
Enrico Carpini -Territori Beni Comuni Città Metropolitana

“La notizia di queste ore che arriva da Novara dovrebbe scuotere tutto il sistema politico e istituzionale: non è il primo sindacalista che viene ucciso in questi anni, di fronte ai luoghi in cui si lotta per la dignità di chi lavora.

La logistica è una delle frontiere in cui si consumano le nuove forme di sfruttamento estremo, analogamente a quanto accade anche all’interno della Texprint, dove si sono ripetute in questi giorni aggressioni ai lavoratori in presidio. Leggi tutto “Chi difende la dignità del lavoro viene aggredito e ucciso”

Ministra dell’Interno in Palazzo Vecchio, presidio no CPR davanti

“Abbiamo depositato una mozione condivisa con altri gruppi consiliari della sinistra presenti nei comuni della Toscana, per chiarire il no a ogni ipotesi di strutture sul nostro territorio”


Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune

“Abbiamo già fatto capire che la sinistra, nei comuni della Toscana, è pronta a prevenire ogni ipotesi di Centri di permanenza per i rimpatri (CPR): sono indiscrezioni uscite sulla stampa, legate a una volontà che avrebbe espresso la Ministra dell’Interno.

A Firenze il Sindaco ha più volte espresso di non essere contrario a vedere queste strutture sul nostro territorio, nonostante siano luoghi che il Garante nazionale dei diritti delle persone detenute o private della libertà ha chiarito essere ingiusti, inefficaci e pericolosi.

Le persone vengono punite e detenute perché esistono, dovendo dimostrare di avere diritto all’asilo e alla propria vita a posteriori. Leggi tutto “Ministra dell’Interno in Palazzo Vecchio, presidio no CPR davanti”

Consiglieri speciali: Governo nega le nomine, Nardella che vuol fare?

“Depositata un’interrogazione urgente per capire se il Sindaco intende adeguarsi a quanto chiarito qualche giorno fa dopo una segnalazione del gruppo della sinistra di Pisa”


Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune

“Il ruolo di Consigliere o Consigliera speciale può essere svolto gratuitamente da chi è in pensione: in caso contrario non è prevista la possibilità per i Sindaci e le Sindache di procedere a individuare una figura anomala ed estranea all’ordinamento della nostra democrazia.

Per avere competenze e consulenze occorre pagare, e il nostro ente non è avaro di ex articoli 90, con cui anzi sostituisce incarichi che più volte abbiamo chiesto fossero individuati all’interno dell’Amministrazione, che ha urgente bisogno di nuove assunzioni e di adeguata riorganizzazione. Leggi tutto “Consiglieri speciali: Governo nega le nomine, Nardella che vuol fare?”

Progressività fiscale: PD e destre dicono no

“L’approfondimento di ieri ha confermato che in Palazzo Vecchio la maggioranza non vuole ripensare il principio di flat tax applicato per l’addizionale IRPEF”
Foto di Daniela Ramirez

Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune

“Non possiamo che esprimere delusione per l’esito di ieri mattina in Commissione 1, nonostante l’articolato dibattito che ha accompagnato una votazione alla fine unanime, con la convergenza di destre e Partito Democratico, contro la richiesta di invitare la Giunta ad applicare il principio della progressività fiscale (articolo 53 della Costituzione) anche nel nostro ente.

Il riferimento era ovviamente all’addizionale IRPEF di competenza comunale: anche in campagna elettorale il Sindaco si è vantato di avere tenuto al minimo le tasse, per tutte e tutti, a prescindere dai redditi.

Questa pandemia ci ha mostrato quanto è fragile il bilancio di Palazzo Vecchio e nelle orecchie riecheggiano ancora le minacce di spegnere i lampioni, per assenza di risorse. Leggi tutto “Progressività fiscale: PD e destre dicono no”

CPR a Firenze: assente Assessora ma settimana prossima presidio

“Annunciata una mobilitazione della cittadinanza antifascista e antirazzista, per la difesa dei diritti umani, in occasione del passaggio della Ministra dell’Interno dalla nostra città, sarà l’occasione per ribadire un chiaro no a ogni ipotesi di CPR sul nostro territorio”
Foto di Michael Gaida

Antonella Bundu e Dmitrij Palagi – Sinistra Progetto Comune

“Nessun CPR in Toscana: non ci bastano le dichiarazioni della Regione Toscana, vogliamo una chiara presa di posizione a tutti i livelli istituzionali e una netta trasparenza a livello politico.

Per questo avevamo depositato una domanda di attualità per la seduta di oggi, ma l’Assessora comunale era assente per altri impegni. Leggi tutto “CPR a Firenze: assente Assessora ma settimana prossima presidio”

Cantare Bella Ciao non può essere un reato

“Un atto in solidarietà alla cittadinanza di Carpi, colpita da una legge di epoca fascista e colpevole di aver contestato Forza Nuova, è stato condiviso questa mattina in Commissione 7”


Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – Sinistra Progetto Comune

“Si può cantare spontaneamente Bella Ciao, di fronte a una manifestazione di estrema destra?

Una risposta che dovrebbe essere scontata non lo è stata a Carpi, in provincia di Modena, dove un gruppo di persone ha scelto di reagire in modo pacifico a una piazza di Forza Nuova, segnata dalla modalità che è propria di questo tipo di organizzazioni, nostalgiche proprio di quell’epoca fascista in cui è stato scritto quel Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza che è il momento di superare.

Le persone antifasciste sono state accusate di manifestazione non autorizzata, parificate alla violenza con cui i “neofascisti” si sono rivolti anche a danno delle Forze dell’Ordine, come di consueto massicciamente presenti. Leggi tutto “Cantare Bella Ciao non può essere un reato”