Nuovo aeroporto di Peretola: confermate le larghe intese tra destra e centrosinistra

“L’obiettivo di una nuova pista da 2400 metri a Firenze è ancora nella testa di chi governa i nostri territori, mentre nessuna novità arriva sul fronte della linea ferroviaria Pisa-Firenze. Lunedì question time in Palazzo Vecchio”
Foto: perunaltracitta.org

Ciccio Auletta, Diritti in comune (Comune di Pisa) – Dmitrij Palagi, Antonella Bundu, Sinistra Progetto Comune (Comune di Firenze)

In Regione Toscana centrosinistra e destre confermano di pensarla nello stesso modo sul modello di sviluppo da proporre sui nostri territori: così hanno approvato una mozione per riconfermare il progetto di avere una nuova pista da 2400 metri a Firenze, nonostante Toscana Aeroporti non ci risulta abbia presentato ai nostri enti locali alcun nuovo progetto, dopo la sentenza del Consiglio di Stato che aveva bocciato un’opera sbagliata e pericolosa per l’ambiente, oltre che per la salute della cittadinanza. Insomma un atto che serve solo a dare un messaggio alla multinazionale Corporacion America che chi siede in consiglio regionale tutela i loro profitti.

Tutto questo mentre a Pisa, a inizio ottobre, l’assessore regionale Baccelli ha confermato che sulla linea ferroviaria Pisa-Firenze non c’è alcun progetto e stanziamento: resta un “binario morto” quello del rilancio dei collegamenti tra le nostre città, a conferma che l’attenzione è rivolta a logiche schiacciate unicamente sul turismo e a favore degli interessi di Corporacion America, invece che di chi vive sui nostri territori.

Si conferma la linea di investire milioni di euro pubblici sul sistema delle grandi opere e non sul potenziamento della mobilità su ferro nella nostra Regione, che è invece gravemente carente

Lunedì chiederemo conto alla Giunta di Palazzo Vecchio di quale sia la posizione del Partito Democratico, visto che a livello metropolitano fiorentino anche al suo interno esistono posizioni diverse, che evidentemente non interessano ai “livelli alti” del centrosinistra.

Inoltre riteniamo vergognoso l’atteggiamento di chi applaude i Fridays For Future e poi sostiene la necessità di volare di più, costruendo grandi opere tese a favorire maggiori livelli di inquinamento, mentre non si fa niente per tutelare la salute delle sorvolate e dei sorvolati che da anni denunciano dubbi sulla regolarità dei voli sulle loro teste. Basti pensare al fatto che nel caso, ad esempio, Toscana Aeroporti è inadempiente rispetto alle normative vigenti non avendo ancora approvato il Piano per l’abbattimento del rumore

In Regione Toscana si smascherano così le ipocrisie delle destre e del Partito Democratico, con la gioia di Italia Viva, una forza politica che punta solo a destabilizzare i panorami politici per favorire le convergenze tra destre e centrosinistra.